• Home
  • Attualità
  • Cronaca
  • Spettacoli
  • Cultura
  • Benessere
  • Magazine
  • Video
  • EN_blog

Mer04242024

Last updateLun, 27 Feb 2017 8pm

Bacci espone alla Galerija Murska Sobota in un progetto trasfrontaliero

Bacci espone alla Galerija Murska Sobota in un progetto trasfrontaliero

Giovedì 22 settembre 2016, alle ore 18.00, all’interno di un dialogo interculturale e transfrontaliero, e che ha visto numerose collaborazioni tra  Robert Inhof e le realtà associative della cultura contemporanea triestina, a Murska Sobota (Galerija Murska Sobota, Kocljeva 7, nelle sale della Velika Galerija), si apre la mostra della triestina Elisabetta Bacci, con catalogo (in italiano e sloveno) e presentazione a cura di Robert Inhof, direttore della Galerija Murska Sobota.

In questa occasione l’autrice, oltre a presentare una sequenza di opere dai cicli “Piers” e “Tebah”, offrirà un’anteprima di opere tratte dal ciclo “Fracture”. Il titolo della mostra è “Tihi horizonti”.  All’interno di questo complesso progetto espositivo, la collaborazione tra Elisabetta Bacci e Magda Starec Tavčar, ha prodotto una installazione di fiber art di tre metri di altezza, dove la fusione tra l’immagine simbolica del molo e la sequenza cromatica del materiale impiegato hanno costruito un dialogo di forte intensità e di grande poesia.

 Per ulteriori info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

“Arte per ricostruire” a Pordenone, evento a favore delle popolazioni colpite dal terremoto. Video

“Arte per ricostruire” a Pordenone, evento a favore delle popolazioni colpite dal terremoto. Video

Pordenone - L’obiettivo è quello di dare una tangibile mano alle popolazioni colpite dal recente terremoto che ha devastato alcune zone dell’Italia centrale.

Domenica 4 settembre, nel Chiostro della Biblioteca Civica di Pordenone, l’Associazione culturale Odeia, Massimo De Mattia, Paola Dalle Molle, Piero Della Putta, Giuseppe Intelisano, con il sostegno dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Pordenone, ha organizzato una giornata di raccolta fondi per i terremotati del centro Italia dal titolo “Arte per ricostruire”.

Gli artisti locali hanno donato le loro opere e i musicisti si sono esibiti in performance libere durante tutta la giornata per raccogliere donazioni. Queste verranno consegnate al Comune di Pordenone perché vengano trasmesse alle popolazioni colpite dal terremoto.

“Abbiamo invitato tutti – dicono gli organizzatori – artisti, musicisti, attori, scrittori, editori a partecipare con la necessaria sobrietà e compostezza. L’organizzazione è spontanea. Poche parole, nessuna presentazione. Chiediamo a quanti intendano esprimere la propria solidarietà con atti, azioni, performance artistiche di autodisciplinarsi, di gestire il proprio tempo e il proprio spazio nella logica e nel rispetto di quello altrui. Pochi minuti. Atti di presenza. Portate doni, libri, dischi e opere di cui siete artefici”.



(Videointervista di Maurizio Pertegato)

Lux Art Gallery espone Danilo Longo

 

Trieste – Domani, giovedì 1 settembre alle 18.30 la Lux Art Gallery propone le opere di un nuovo artista, il pittore metafisico Danilo Longo, introdotto da Benedetta Moro.

In quest’occasione verrà degustato, dopo la presentazione di Alberto De Luca, un vino originario dell’Oltrepò Pavese, la Bonarda, prodotta dall’azienda “Piccolo Bacco dei Quaroni”. La mostra rimarrà aperta fino al 20 settembre.

Veronese di nascita ma giramondo di professione, Danilo Longo (Verona, 1929) ha esposto per la prima volta negli anni ’70 nella sua città natale. Prima si limitava solo a dipingere, viaggiando e svolgendo i mestieri più disparati ma sempre interessanti. In seguito ha esposto, oltre che in Italia, anche in Belgio, Olanda, Francia e Spagna.

I paesaggi metafisici di Longo hanno una cifra tutta propria. Nonostante rientri in questa corrente pittorica, Danilo Longo non assomiglia a nessuno dei protagonisti quali Giorgio De Chirico o René Magritte, bensì a un artista belga del secolo scorso, Léon Spilliaert. Da autodidatta dipinge da tutta la vita, portando sempre con sé i colori a olio tedeschi “Lukas”, oggi sostituiti dai “Mussini”, che sceglie prevalentemente tra i toni del rosso inglese, blu Parigi, giallo Wilson, bianco e le terre di Siena, nei suoi viaggi in Yemen, Tunisia, Africa, Israele e in molti altri Paesi imprevedibili. È orgoglioso della sua tecnica, non tanto per il mezzo, l’olio, che utilizza, quanto per il modo in cui stende il pennello, per la modalità con cui crea ciò che sta sotto la superficie.

La Bonarda del “Piccolo Bacco dei Quaroni” è frutto di un assemblaggio di uva Croatina e Barbera e presenta un colore rosso rubino intenso con una spuma vivace, che un leggero scuotimento del bicchiere potrà sempre ripresentare. Profumi di frutta fresca e di tempera percorrono la via nasale, mentre la sua vivacità fresca accarezza morbidamente il palato con gradevoli note di tannini.

Lux Art Gallery- via Rittmeyer 7/a – Trieste dal 1 al 20 settembre con il seguente orario: il lunedì dalle 18 alle 20, il martedì, giovedì e venerdì dalle 17 alle 20, il sabato dalle  10.30 alle  12.30 e dalle 17 alle 20; mercoledì e domenica chiuso

Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Chi siamo

Direttore: Maurizio Pertegato
Capo redattore: Tiziana Melloni
Redazione di Trieste: Serenella Dorigo
Redazione di Udine: Fabiana Dallavalle

Pubblicità

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Privacy e cookies

Privacy policy e cookies

Questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Per comprendere altro sui cookie e scoprire come cancellarli clicca qui.

Accetto i cookie da questo sito.