• Home
  • Attualità
  • Cronaca
  • Spettacoli
  • Cultura
  • Benessere
  • Magazine
  • Video
  • EN_blog

Mer02282024

Last updateLun, 27 Feb 2017 8pm

Solidarietà con l'Emilia: Coldiretti vende il parmigiano rotto

Solidarietà con l'Emilia: Coldiretti vende il parmigiano rotto

I formaggi più amati dagli italiani, i vini, l’aceto balsamico invecchiato, la carne per la lavorazione del prosciutto di Parma, e tutto quel che lo contiene: magazzini di stagionatura, cantine, acetaie, macelli, è stato danneggiato dalla nuova scossa di terremoto.

Parlando per numeri e solo di Parmigiano reggiano e Grana, alle 500.000 forme danneggiate dalla scossa del 20 maggio bisogna aggiungerne altrettante. Metà della produzione di un anno. Di questo milione di forme il 10% (centomila!) non sono più recuperabili. E siccome le cattive notizie non viaggiano mai sole, il danno è ancora più grave, perché quelle forme servivano anche come garanzia per crediti e finanziamenti concessi ai caseifici dalle banche.

Le forme danneggiate ma recuperabili si possono vendere solo a pezzi. Per questo, cioè per comprare il parmigiano “caduto” dopo il terremoto anche con consegna a domicilio, la Coldiretti ha attivato un indirizzo di posta elettronica:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Una risposta concreta (e verificata pezzo per pezzo) alle migliaia di richieste arrivate in questi giorni da tutta Italia.
Istruzioni per l’uso: scrivete un email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. specificando nome, indirizzo, telefono, se volete parmigiano reggiano o grana padano e quantitativo cui siete interessati.

(fonte: Modena Today)

Ad Ampezzo in Carnia la tradizionale festa del pane

Ad Ampezzo in Carnia la tradizionale festa del pane

AMPEZZO (Ud) - Si presenta ricca di eventi la 17esima “Festa del Pane e dei prodotti da forno”, che si tiene per le vie di Ampezzo sabato 2 e domenica 3 giugno.

Semplice, genuino, unico ed essenziale, il pane rievoca pensieri d’un tempo, di lavoro, di fatica, di famiglia e di religione. Per festeggiare questa antichissima tradizione, la prima domenica di giugno, in apertura della stagione estiva, nelle piazze principali di Ampezzo gli artigiani panificatori espongono e vendono le loro creazioni in varie forme e sapori.

Ecco poi “Maninpasta”, il laboratorio che insegna ai più giovani l’arte della panificazione, ma anche una dimostrazione di mungitura e caseificazione, per dare spazio al companatico. Quindi musica, cultura e la mostra/mercato.

Programma

Sabato 2 giugno
- ore 15.00 Apertura mostra manufatti corsisti UTE
- ore 18.30: apertura chiosco con degustazione specialità a base di pane sotto il tendone.
- dalle ore 21.00: musica ed animazione sotto il tendone con “Dorian e Marika magic group”.

Domenica 3 giugno
- dalle ore 9.00: apertura della Mostra/mercato di pane,
prodotti da forno, e piccolo artigianato.
Apertura mostra di pittura di artisti locali a tema libero nella loggia del Grimani
- ore 11.00: Santa Messa e benedizione del pane
- dalle ore 11.00: alla scoperta di Ampezzo in carrozza trainata da cavalli
- dalle 11.30: degustazione di prodotti a base di pane sotto il tendone in piazza e nei locali aderenti
- ore 14.30: dimostrazione di mungitura e caseificazione presso lo stand dell’azienda agricola “De Monte Giordano” (a lato del palazzo "Unfer")
- ore 16.00: "Maninpasta" - imparare l’arte di fare pane; per i più giovani ci sarà la possibilità di scatenare la fantasia e creare il proprio pane.
- ore 18.00: apertura chiosco con degustazione specialità a base di pane sotto il tendone.
- dalle ore 20.00: tanta musica sotto il tendone con il gruppo amatoriale ampezzano “I Ciarabandui”
La domenica sarà allietata con musica itinerante; inoltre verrà allestita nello lo stand dell’az. agricola “De Monte ” una piccola fattoria per grandi e piccini.

"Sapori pro loco" a Villa Manin

Ancora un weekend per la tradizionale manifestazione "Sapori Pro Loco", che si svolge nel suggestivo teatro di Villa Manin a Passariano (Codroipo) anche il 19-20 maggio 2012.

L'incontro ha l'obiettivo di promuovere e valorizzare la cultura enogastronomica del Friuli Venezia Giulia tra arte, folklore, storia e tradizioni.

La Pro Loco di Pasian di Prato parteciperà alla kermesse di Villa Manin, portando due dei suoi "cavalli di battaglia" della buona tavola: i tortelloni elle erbe spontanee e l'orzotto alle erbe spontanee e ai sapori di norcino. Accanto a queste due prelibatezze trova spazio una nuova succulenta pietanza: le crocchette di carne di bovino e suino in salsa alle erbe spontanee.

Come tradizione di Sapori Pro Loco, i prezzi delle pietanze sono estremamente ridotti: 2,50 € per tortelloni e orzotto, 3,50 € per le crocchette di carne.

Chi siamo

Direttore: Maurizio Pertegato
Capo redattore: Tiziana Melloni
Redazione di Trieste: Serenella Dorigo
Redazione di Udine: Fabiana Dallavalle

Pubblicità

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Privacy e cookies

Privacy policy e cookies

Questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Per comprendere altro sui cookie e scoprire come cancellarli clicca qui.

Accetto i cookie da questo sito.