• Home
  • Attualità
  • Cronaca
  • Spettacoli
  • Cultura
  • Benessere
  • Magazine
  • Video
  • EN_blog

Mer02282024

Last updateLun, 27 Feb 2017 8pm

Il successo di "Aria di Festa", la manifestazione enogastronomica legata al Prosciutto di San Daniele Dop

Il successo di

SAN DANIELE DEL FRIULI (Ud) - Grande successo nel fine settimana per "Aria di Festa". Il Prosciutto di San Daniele Dop è stato nuovamente protagonista dell'evento che è nato 28 anni fa per promuovere questa realtà, biglietto da visita nel mondo dell'intero Friuli Venezia Giulia. Lo ha ribadito sabato 23 giugno il presidente della Regione, Renzo Tondo, dal palco inaugurale di "Aria di festa", manifestazione aperta dal governatore assieme alla madrina, Eleonora Daniele, conduttrice di Linea Verde, e al giornalista enogastronomico Davide Paolini, testimonial, quest'anno, dell'evento al quale hanno partecipato migliaia di visitatori.

Tondo ha ricordato che all'estero, quando incontra rappresentanti dei media, gli vengono quasi sempre rivolte domande sul Prosciutto di San Daniele. A dimostrazione di quanto questo prodotto, nato dalla grande intuizione di alcuni imprenditori artigiani del territorio, rappresenti a favore della promozione dell'intero Friuli Venezia Giulia.

Per il presidente, inoltre, proprio lo spirito di imprenditorialità che ha animato i prosciuttifici fin dalle prime esperienze e che riflette le caratteristiche intrinseche nella nostra gente, può e deve essere da esempio e da stimolo per l'intera comunità regionale per accompagnare il Friuli Venezia Giulia oltre la crisi.

La realtà del Prosciutto di San Daniele, per Tondo "trasmette un messaggio di fiducia rivolto all'intero territorio regionale".

Tondo ha rivolto un sincero ringraziamento a tutti coloro che, anche con spirito di volontariato, si sono adoperati e si adopereranno per la riuscita di Aria di festa. Rispondendo a una domanda del gastronomo Paolini, Tondo ha poi ricordato che il Friuli Venezia Giulia è un piccolo compendio dell'Universo e viene proposto dalla Regione attraverso l'ERSA e Turismo FVG.

Nell'occasione sono state festeggiate le aziende vincitrici della selezione di vini "Friulano & Friends" 2012, che è stata curata dall'ERSA e dal Consorzio delle DOC dei vini del Friuli Venezia Giulia, e rientra nella campagna per la promozione del Friulano, il nuovo nome del vino Tocai.

Sapori tradizionali sposano l'innovazione: il Fvg protagonista alla Triennale di Milano

Sapori tradizionali sposano l'innovazione: il Fvg protagonista alla Triennale di Milano

MILANO - Nell’elegante sede della Triennale di Milano si svolge dall'11 giugno il “concerto dei sapori” dei solisti del gusto di Friuli Via dei Sapori. L'evento si chiude domenica 17 giugno. Gli chef, i vignaioli e gli artigiani di Via dei Sapori hanno portato i migliori prodotti della nostra regione sulle loro postazioni, coinvolgendo il pubblico in un ideale percorso attraverso tutto il Friuli Venezia Giulia.

Il progetto si interseca con la sfida lanciata dalla Camera di Commercio di Udine, che ha ideato il "Friuli Future Forum". Il progetto chiama a raccolta tutti, indistintamente, invitando a mettere in comune idee, suggerimenti, aspirazioni sul Friuli e le sue potenzialità, attraverso un sito internet dedicato (friulifutureforum.com), i social network e uno spazio nel centro di Udine aperto a seminari, corsi e degustazioni.

Il progetto ha valicato i confini regionali dando un assaggio di sé alla Triennale di Milano: sino al 17 giugno il prestigioso museo del design in via Alemagna è sede e allo stesso tempo palcoscenico del Friuli Future Forum. "Alla Triennale - spiega Giovanni Da Pozzo, presidente della Camera di Commercio di Udine - sarà un po' come entrare nel nostro territorio, sotto le molteplici sfaccettature di cui si compone ma nella dimensione proposta da Friuli Future Forum che vuole provare a immaginare il futuro assieme ai suoi cittadini e al suo mondo produttivo".

Nel museo milanese è stato così allestito uno spazio in continuo divenire con l'aiuto dei visitatori, chiamati a dialogare e a condividere le personali idee di sviluppo: ci sono momenti di presentazione dei prodotti agroalimentari con la partecipazione di noti chef friulani, lectio magistralis di imprenditori e lectio "artigianalis" per scoprire la tradizione del fare che contraddistingue da sempre la regione.

"Il futuro fatto a mano" è il titolo dell'iniziativa presentata a Milano alla stampa con la presenza di 20 chef de "I solisti del Gusto" del Consorzio Friuli Venezia Giulia Vie dei Sapori: i "solisti" hanno portato i migliori prodotti friulani, coinvolgendo il pubblico in un ideale percorso attraverso tutto il territorio regionale. Un percorso composto da storie di piccole imprese e tradizioni artigianali che hanno fatto sistema e si sono raccontati nel libro "I solisti del gusto".


A Faedis per degustare vino e fragole

A Faedis per degustare vino e fragole

Da questa edizione, la numero 74 della sua lunga storia, l’appuntamento più importante del territorio faedese ha assunto la denominazione di Festa delle Fragole e del Refosco di Faedis. Si è voluto così valorizzare il vino autoctono locale, rosso doc, il cui territorio di produzione ha ottenuto l’importante riconoscimento di “Sottozona”. Inoltre, grazie alla sua tradizione e alla qualità delle proposte, la manifestazione è stata inserita tra gli eventi regionali che promuovono il "Tipicamente Friulano".

Durante tutte le giornate di questo fine settimana (8, 9 e 10 giugno) il delizioso frutto rosso simbolo della primavera sarà in degustazione assieme al Refosco di Faedis e a tutte le specialità della rosticceria e della gastronomia del “Tipicamente Friulano”.

Inoltre, l’iniziativa organizzata per domenica 10 giugno dalla Pro loco e denominata “I Cavalieri della Tavola Imbandita” (con partenza alle ore 11.00 e termine nel tardo pomeriggio), consentirà a visitatori, appassionati e amanti del turismo sostenibile di conoscere al meglio il territorio utilizzando le biciclette per spostarsi tra le aziende agricole locali e attraverso un’escursione-degustazione a piedi tra i luoghi simbolo del medioevo faedese: castelli, chiesette, ristori caratteristici, con 5 soste di ristoro.

Si segnala che il percorso si svolge, appunto, tra i sentieri in mezzo ai boschi delle colline, con un paio di dislivelli importanti da affrontare e, dunque, si consiglia un abbigliamento adeguato.

Nelle serate e nei pomeriggi della Festa, sul palco della piazza del capoluogo comunale, si susseguiranno spettacoli per tutti e vi sarà spazio per variegate proposte musicali.

Chi siamo

Direttore: Maurizio Pertegato
Capo redattore: Tiziana Melloni
Redazione di Trieste: Serenella Dorigo
Redazione di Udine: Fabiana Dallavalle

Pubblicità

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Privacy e cookies

Privacy policy e cookies

Questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Per comprendere altro sui cookie e scoprire come cancellarli clicca qui.

Accetto i cookie da questo sito.