• Home
  • Attualità
  • Cronaca
  • Spettacoli
  • Cultura
  • Benessere
  • Magazine
  • Video
  • EN_blog

Mer02282024

Last updateLun, 27 Feb 2017 8pm

Star bene

Il maltempo fa anticipare il rientro dalle vacanze. Traffico in aumento sulle strade del Fvg

Il maltempo fa anticipare il rientro dalle vacanze. Traffico in aumento in Fvg

Palmanova - Traffico superiore alle previsioni nella giornata di oggi – venerdì 31 agosto – sulla rete autostradale di Autovie Venete. Il maltempo, infatti, ha spinto molti vacanzieri ad anticipare il rientro e quindi il flusso di traffico in entrata alla barriera di Trieste Lisert, ma anche i transiti su diversi tratti autostradali, sono cresciuti notevolmente a partire dalla tarda mattinata.

Già verso le 10 le prime code al Lisert, rallentamenti in A4 a partire dal nodo di interconnessione di Palmanova verso Latisana dove, al casello, gli ingressi sono stati molto sostenuti. Tre i chilometri di coda sulla Strada Regionale 354 in direzione del casello di Latisana.

Molto rallentato, causa forti temporali e grandinate, il flusso di veicoli anche da Latisana a Portogruaro. Un solo incidente, di lieve entità fra Portogruaro e Latisana ma in direzione Trieste, fra due autovetture straniere. Un tamponamento leggero senza conseguenze per le persone.

Segnalato traffico molto intenso al confine tra Slovenia e Croazia, buona parte del quale arriverà entro sera sulla A4 attraverso la barriera di Trieste Lisert.

Per domani, sabato 1 settembre, la situazione si preannuncia analoga, con probabili rallentamenti, in entrata, a tutti i caselli di collegamento con le località balneari. Dalle sette del mattino, fino alle 23.00, divieto di circolazione per i mezzi di massa superiore alle sette tonnellata e mezza.

Traffico, fine settimana da esodo. Bollino rosso sabato 11

Traffico, fine settimana da esodo. Bollino rosso sabato 11

TRIESTE - Sarà un altro week-end di partenze dalle grandi città verso le località di villeggiatura in vista del Ferragosto: lo rende noto la società Autostrade per l'Italia, sulla cui rete viaria "gli spostamenti saranno agevolati dall'apertura al traffico di circa 120 km di terze corsie e 4 nuovi svincoli".

Un aumento dei flussi, viene sottolineato, è previsto già nella mattinata di venerdì 10 agosto, ma le maggiori concentrazioni si attendono nel pomeriggio e poi sabato mattina quando il 'bollino' sarà 'Rosso'.

I viaggi saranno di lunga percorrenza nella direttrice prevalente da nord a sud, anche se non mancherà il traffico in direzione delle grandi città di chi ha già terminato il periodo di ferie, specie nella giornata di sabato. La circolazione sarà favorita anche questo fine settimana dalla rimozione dei cantieri e dal blocco di circolazione dei mezzi pesanti nelle giornate di venerdì, dalle 14 alle 23, sabato (dalle 7 alle 23) e domenica 12 agosto, dalle 7 alle 24.

Le autostrade più interessate saranno: l'A1 (da Milano a Napoli) e l'A14 Adriatica (da Bologna ad Ancona), i tratti liguri verso le riviere di Ponente e Levante, l'A4 in direzione Venezia. Flussi elevati anche sull'A3 Napoli-Salerno e sull'A30 Caserta -Salerno verso la Calabria. Traffico intenso anche ai valichi di frontiera con Slovenia, Francia, Svizzera ed Austria, sia in uscita dall'Italia che in entrata per l'arrivo dei turisti stranieri. In concomitanza con gli orari dei traghetti diretti in Sardegna, Corsica Elba e Paesi Balcanici, sono previsti molti automobilisti alle barriere di Genova Ovest (A7), alle uscite di Civitavecchia e di Rosignano Marittimo (A12) e a Bari nord (A14). E' quindi consigliabile, suggerisce Autostrade, informarsi sulle condizioni di traffico e partire in anticipo.

Viaggi più sicuri sulle nostre strade grazie a dispositivi di rilevamento sempre più aggiornati

Nuovi test antidroga per automobilisti

Palmanova - I "nuovi" pirati della strada - come emerge dalle ultime statistiche - sono sempre più spesso automobilisti che si mettono alla guida in stato di ebbrezza o sotto l'effetto di sostanze stupefacenti. Le Autovie Venete, in accordo con la Polizia Stradale, corrono ai ripari per tutelare gli utenti della rete stradale.

I nuovi “droga-test” in dotazione alla Polstrada del Fvg e del Veneto, consegnati l'8 agosto da Autovie Venete, si aggiungono ai tutor, agli autovelox, al software per leggere i cronotachigrafi digitali, tutti apparecchi che hanno contribuito al calo degli incidenti sulla rete rispetto allo scorso anno.

I Drug Detection System rilevano fino a cinque classi di droghe (anfetamine, cocaina, oppiacei, metanfetamine, Thc), attraverso l’analisi della saliva e sono anche dotati di un sistema di salvataggio dei dati su un pc.

I test saranno in dotazione alle pattuglie di Polizia Stradale che prestano servizio sulla rete autostradale di Autovie Venete. La Concessionaria autostradale ne ha consegnati 6, che vanno a sostituire quelli in dotazione da due anni, il cui modello è superato.

Le tecnologie, infatti, evolvono molto rapidamente e quindi devono essere costantemente aggiornare per consentire alla Polstrada di svolgere con sempre maggior efficacia le attività di controllo.

Rispetto al modello precedente, i nuovi Drug Detection System (investimento complessivo 33 mila euro) presentano una aumentata sensibilità, risultano molto più veloci nei tempi di rilevazione e analisi (in soli 5 minuti riesce a rilevare la presenza di un massimo di 5 droghe; in 90 secondi ne rileva 2, con la possibilità di conservare in forma integra parte del campione testato che potrà così essere utilizzato per future analisi di conferma o contradditorio) e tutta l’operazione viene svolta in due sole fasi rispetto alle tre precedenti.

Nei due anni di utilizzo (2010-2012), in Friuli Venezia Giulia sono stati effettuati 415 servizi  che in 131 casi hanno dato esito positivo.  

La consegna è stata l’occasione per confrontare i risultati raggiunti dalla sempre più stretta collaborazione fra Autovie Venete e Polstrada nell’ambito della sicurezza: dai controlli sui mezzi pesanti in transito sulla rete, all’intervento delle pattuglie in occasione di sinistri o eventi critici, fino alle attività didattiche rivolte alle scuole che si svolgono nel corso dell’anno.

Sono molteplici, ormai, gli strumenti a disposizione degli agenti per controllare il comportamento dei guidatori in autostrada. “Sulla rete autostradale gestita da Autovie Venete – ha ricordato il direttore generale Enrico Razzini -  sono attive 20 postazioni di tutor, cinque autovelox  (tre nel tratto Quarto D’Altino-San Donà di Piave e due sul raccordo Villesse – Gorizia, tratti entrambi interessati da lavori di adeguamento)”.

Estremamente efficace anche il software in grado di analizzare il coronotachigrafo digitale dei mezzi pesanti, un applicativo che permette di verificare il rispetto delle ore di guida e di riposo, nonché di monitorare le attività del mezzo su strada nell’arco dei 28 giorni antecedenti il controllo.

L’introduzione del tutor (sedici postazioni sulla A4, due sulla A 28 e due sulla A23), installati dal febbraio 2011 sulla rete autostradale gestita da Autovie Venete. ha contribuito notevolmente alla riduzione degli incidenti, passati dai 734 del 2010 ai 668  del 2011 (da 403 a 368 i feriti, mentre le persone decedute sono state 9, come nel 2010).  

Alla consegna dei droga test hanno partecipato i vertici della Polstrada del Fvg Luciano D’Agata e del Veneto Massimo Pianpiani, il comandante della sezione di Palmanova Andrea Nutta, la comandante della sezione di Venezia Maria Faloppa e l’ispettore capo della sottosezione di San Donà di Piave Paolo Grigoli, il direttore generale di Autovie Venete Enrico Razzini, il direttore d’esercizio Davide Sartelli, affiancato dai collaboratori Fulvio Moras e Giovanni Cante. 

Chi siamo

Direttore: Maurizio Pertegato
Capo redattore: Tiziana Melloni
Redazione di Trieste: Serenella Dorigo
Redazione di Udine: Fabiana Dallavalle

Pubblicità

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Privacy e cookies

Privacy policy e cookies

Questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Per comprendere altro sui cookie e scoprire come cancellarli clicca qui.

Accetto i cookie da questo sito.