• Home
  • Attualità
  • Cronaca
  • Spettacoli
  • Cultura
  • Benessere
  • Magazine
  • Video
  • EN_blog

Mar04162024

Last updateLun, 27 Feb 2017 8pm

Misure d'eccezione sull'A4 in vista di un fine settimana di forte traffico

Misure d'eccezione sull'A4 in vista di un fine settimana di forte traffico

PALMANOVA - Non ci sarà nessun cantiere attivo, salvo quello del primo lotto per la terza corsia della A4 (Quarto D’Altino-San Donà di Piave) fra venerdì 27 e domenica 29 luglio sulla rete autostradale di Autovie Venete, in previsione dei forti flussi di traffico attesi per questo primo vero fine settimana di esodo.

La Concessionaria, come ogni anno, ha approntato un piano operativo specifico per l’estate, che prevede il potenziamento degli ausiliari al traffico in servizio sulla strada, del numero di esattori ai caselli, delle squadre della manutenzione sia per gli impianti sia per gli interventi d’urgenza sulla rete. Ai caselli sarà attivato un servizio di monitoraggio per velocizzare l’indirizzamento dei veicoli alle corsie di accesso al pagamento.

Un rafforzamento particolare è stato predisposto nel tratto Quarto D’Altino San Donà di Piave, in corrispondenza dei restringimenti di carreggiata dovuti ai cantieri per la costruzione della terza corsia della A4. Già collaudata in più occasioni, anche la modalità di utilizzo del by-pass A27-A28 per dirottare il traffico in arrivo dal Passante, in caso di criticità, facendolo rientrare in A4 a Portogruaro.

Proprio l’uso di questa alternativa, soprattutto per gli utilizzatori frequenti dell’autostrada, è diventato ormai familiare: quando sui pannelli a messaggio variabile viene consigliata questa deviazione, un veicolo su quattro sceglie questo percorso.

In caso di criticità forte, la deviazione diventa obbligatoria. La presenza in loco di personale di Autovie consente di attivarla immediatamente. In pre-allerta anche il personale per la distribuzione di acqua in caso di code ai caselli. Si tratta di dipendenti di Autovie, normalmente impegnati in altre mansioni che, volontariamente offrono la propria disponibilità per svolgere questo servizio, dopo aver frequentato un apposito corso di formazione.

Fra le tante misure adottate quest’anno per l’esodo, l’estensione della vendita delle “vignette”, indispensabili per il transito in Slovenia, in tutte le aree di servizio. Chi è diretto in Croazia, può evitare di acquistarla se sceglie di percorrere la strada E61/7 slovena.

Dopo la barriera di Trieste Lisert, deve proseguire sul raccordo RA 13 Sistiana Cattinara fino all’uscita Padriciano/Basovizza per poi seguire le indicazioni che portano al valico di Pese. Proseguendo sulla strada Nazionale E61/7 da Kozina verso Starod si raggiunge la frontiera con la Croazia.

Chi siamo

Direttore: Maurizio Pertegato
Capo redattore: Tiziana Melloni
Redazione di Trieste: Serenella Dorigo
Redazione di Udine: Fabiana Dallavalle

Pubblicità

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Privacy e cookies

Privacy policy e cookies

Questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Per comprendere altro sui cookie e scoprire come cancellarli clicca qui.

Accetto i cookie da questo sito.