• Home
  • Attualità
  • Cronaca
  • Spettacoli
  • Cultura
  • Benessere
  • Magazine
  • Video
  • EN_blog

Mar06252024

Last updateLun, 27 Feb 2017 8pm

Maltempo con temporali in Friuli Venezia Giulia. Trombe d’aria a Lignano e Trieste

Maltempo con temporali in Friuli Venezia Giulia. Trombe d’aria a Lignano e Trieste

FVG - Il maltempo ha imperversato sul Friuli Venezia Giulia nella notte e nella mattinata di sabato 17 settembre. Temporali e due trombe d’aria si sono abbattute nella a Lignano (Ud) e sulla costiera triestina.

A Lignano, durante la notte e le prime ore del mattino, il forte vento, oltre a spezzare rami e abbattere alcuni vecchi alberi, ha danneggiato le strutture dello stadio comunale "Teghil", che è stato dichiarato inagibile; per la partita Lignano-Torviscosa, in programma domenica, il Comitato regionale della Lega Dilettanti ha disposto l'inversione di campo.

Una breve mareggiata ha interessato in mattinata la spiaggia di Grado dove è prevista alta marea in nottata, con il conseguente rischio di acqua alta nelle zone più basse dell'isola.

A Trieste attorno alle 11 di mattina un’imponente tromba d'aria si è formata in mare davanti alla riviera di Barcola ma fortunatamente ha incontrato la barriera del porticciolo e si è spezzata fermandosi a qualche decina di metri dalla costa, senza causare danni.

 

 

Incidente mortale sul lavoro durante la pigiatura dell’uva, la vittima è un agricoltore del Carso

Incidente mortale sul lavoro durante la pigiatura dell’uva, la vittima è un agricoltore del Carso

Trieste - Una persona è morta in un incidente sul lavoro avvenuto nella serata di sabato 17 settembre nell'agriturismo "Zollia" a Trieste, in località Samatorza, nella zona del Carso, a ridosso del confine con la Slovenia.

La vittima è rimasta schiacciata mentre lavorava con un macchinario per pigiare l'uva. Il decesso è stato all'istante. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118 con un'automedica e un'ambulanza, i Vigili del Fuoco, i Carabinieri e il medico legale.
   
La vittima, titolare dello stesso agriturismo, il signor Jozko Colja, è un imprenditore agricolo molto conosciuto nella zona di Samatorza, che è un piccolo borgo del comune di Sgonico.

 

 

 

Cane antidroga della Finanza fiuta 13 kg di marijuana in un’auto. Arrestato il corriere

Cane antidroga della Finanza fiuta 13 kg di marijuana in un’auto. Arrestato il corriere

Trieste - I militari del II Gruppo della Guardia di Finanza di Trieste, che operano presso il porto giuliano, hanno sequestrato un rilevante carico di marijuana nascosto all’interno di un doppio fondo trovato a bordo di una vettura albanese proveniente dalla Grecia, appena sbarcata presso il terminal passeggeri dell’ormeggio 57 del Porto di Trieste.

La Finanza passa normalmente al setaccio tutti i numerosissimi autoveicoli, camion e container in entrata ed in uscita dagli spazi portuali. Nell’ambito di tale routine l’automobile albanese è stata fermata per essere sottoposta a controllo.

Il conducente, K.L. albanese di 26 anni, sosteneva che stava venendo in Italia per sottoporsi ad accertamenti medici da un fantomatico specialista, il cui nome non risultava presente nemmeno sulla rete web, senza, peraltro, portare al seguito alcuna cartella, referto o medicinali.

Durante l’ispezione, condotta con il prezioso ausilio di Acab, uno dei più esperti cani antidroga in forza alle Fiamme Gialle triestine, i militari hanno rilevato il particolare interessamento del collega a quattro zampe, che ha fiutato qualcosa di sospetto in prossimità del sedile posteriore del mezzo.

Continuando nella meticolosa perquisizione, il successivo e più attento esame ha consentito di rilevare che il mezzo celava un “doppio fondo”, chiuso con un portello comandato elettricamente, che si sviluppava per tutta l’estensione dello schienale del divano posteriore.
 
I Finanzieri hanno scoperto che, all’interno del vano occulto erano nascosti ben 21 involucri ricoperti di cellophane dove, sotto uno strato di polvere di caffè utilizzato per tentare di camuffare le tracce olfattive, era contenuto un quantitativo di marijuana complessivamente pari a kg. 13,423 che veniva sottoposto a sequestro.

I Finanzieri hanno arrestato il cittadino albanese che è stato portato presso la Casa Circondariale di via del Coroneo a Trieste, a disposizione della locale Procura della Repubblica.

Al minuto spaccio, la sostanza stupefacente, destinata con molta probabilità a rifornire il mercato delle grandi città, avrebbe potuto portare ad un illecito ricavo di oltre 150.000 euro.

 

Chi siamo

Direttore: Maurizio Pertegato
Capo redattore: Tiziana Melloni
Redazione di Trieste: Serenella Dorigo
Redazione di Udine: Fabiana Dallavalle

Pubblicità

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Privacy e cookies

Privacy policy e cookies

Questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Per comprendere altro sui cookie e scoprire come cancellarli clicca qui.

Accetto i cookie da questo sito.