• Home
  • Attualità
  • Cronaca
  • Spettacoli
  • Cultura
  • Benessere
  • Magazine
  • Video
  • EN_blog

Ven06142024

Last updateLun, 27 Feb 2017 8pm

Politica

Consultazione elettorale del 6 novembre, vincono i “sì” e il Centro Destra. Tutti i risultati

Consultazione elettorale del 6 novembre, vincono i “sì” e il Centro Destra. Tutti i risultati

Trieste - Il Servizio Elettorale della Regione Friuli Venezia Giulia ha comunicato i risultati delle votazioni che si sono svolte domenica 6 novembre.

Al referendum consultivo per la fusione dei Comuni di Gemona del Friuli e Montenars vincono i “sì”: sì 2.792 (76,60%). No 853 (23,40%).

Così il dettaglio: Gemona del Friuli: Sì 2.679 voti (81,55%) No 606 voti (18,45%). Montenars: Sì 113 voti (31,39%) No 247 voti (68,61%).

A Monfalcone Anna Maria Cisint, sostenuta da Forza Italia, Cisint sindaco - Monfalcone sei tu, Lega Nord, Pensionati per Cisint, Monfalcone responsabilmente con i fatti, La Fenice, è stata eletta sindaco con 6.642 voti (62,49%).

Al ballottaggio ha superato Silvia Altran, sostenuta da Partito democratico, la sinistra per Monfalcone, Responsabilmente per Monfalcone, La nostra città che ha ricevuto 3.897 voti (37,51%).

Fabio Marchetti, sostenuto da Lega Nord, Forza Italia, Fratelli d'Italia - Alleanza nazionale, Viviamo Codroipo per il centro destra, è stato confermato sindaco di Codroipo con 4.179 voti (54,17%).

Al ballottaggio ha superato Alberto Soramel, sostenuto da Partito democratico, Altre prospettive, Fare comunità, Progetto Codroipo - civica Soramel sindaco, che ha ricevuto 3.535 voti (45,83%).

Delegazione di europarlamentari in Egitto: migliora la collaborazione sul caso Regeni

Delegazione di europarlamentari in Egitto: migliora la collaborazione sul caso Regeni

Roma - L’europarlamentare Andrea Cozzolino (PD) si è recato in missione in Egitto dal 30 ottobre al 2 novembre con altri cinque membri della delegazione dell'Europarlamento per le relazioni con i paesi del Mashreq. Nell’ambito della visita è stata sollevata più volte la questione dell’omicidio di Giulio Regeni.

L’on. Cozzolino ha dichiarato ai giornalisti che “In tutti i momenti di confronto con le autorità politiche, istituzionali e civili in Egitto abbiamo segnalato la questione dei diritti umani ed in particolare la vicenda di Giulio Regeni" che “non è solo una vicenda che riguarda Italia ed Egitto, ma solleva un problema tra Europa ed Egitto” ha dichiarato l’on. Cozzolino ai giornalisti.

il Presidente egiziano Abd al-Fattah al Sisi ha risposto alle richieste di collaborazione avanzate dalla delegazione dicendo che il caso Regeni è "una questione che seguirò io personalmente e non appena avrò un quadro più chiaro delle responsabilità intendo dialogare direttamente con la famiglia, anche incontrandoli, per informarli e per dimostrare che ce la mettiamo tutta per dare una risposta in termini di verità e giustizia alla vicenda".

"Ho incrociato una volontà positiva, sia durante l'incontro in Parlamento e con le forze politiche egiziane, sia nel confronto diretto con il presidente e con i ministri che abbiamo incontrato nel corso di questi giorni, una volontà precisa ad andare fino in fondo” ha riferito ancora Cozzolino.

Nel frattempo il sostituto procuratore Sergio Colaiocco ha incontrato il al Cairo il procuratore egiziano Nabil Sadek per fare il punto sulle indagini. Colaiocco ha definito "positivo" il colloquio con i colleghi egiziani.

Ricordiamo che nei giorni scorsi le autorità egiziane avevano finalmente restituito i documenti del ricercatore.

Nel comunicato congiunto emesso dalle Procure si legge che "Nel corso dell'incontro le due parti hanno discusso in una atmosfera positiva gli ultimi sviluppi delle indagini, e hanno rinnovato l'impegno alla cooperazione per chiarire i misteri dell'incidente e fare giustizia per la vittima”.

I colloqui proseguiranno a Roma nel mese di dicembre. Saranno sentiti anche i genitori di Regeni.

Domenica ballottaggi a Monfalcone e Codroipo e referendum fusione tra comuni dell’Udinese

Domenica ballottaggi a Monfalcone e Codroipo e referendum fusione tra comuni dell’Udinese

FVG - Dalle 7 alle 23 di domenica 6 novembre in Friuli Venezia Giulia i cittadini di Monfalcone (Gorizia) e Codroipo (Udine) voteranno per eleggere il sindaco nel turno di ballottaggio, mentre gli elettori di Gemona del Friuli (Udine) e di Montenars (Udine) e quelli di Manzano (Udine) e di San Giovanni al Natisone (Udine) dovranno pronunciarsi sulle fusioni dei rispettivi Comuni.

A Codroipo il risultato del primo turno ha visto il sindaco uscente Fabio Marchetti conseguire 3.926 voti (47,42%), davanti al candidato Alberto Soramel (3.107 voti; 37,53%), che concorrerà contro Marchetti al ballottaggio.

A Monfalcone la candidata Anna Maria Cisint con 5.256 voti (49,53%) è stata la prima davanti all'uscente Silvia Altran, che ha ottenuto 3.612 voti (34,04%).

Referendum: i quesiti riguardano la fusione di Gemona del Friuli con Montenars e quella di Manzano con San Giovanni al Natisone, per l'istituzione dei nuovi Comuni di "Gemona del Friuli" e di "Manzano San Giovanni al Natisone".

Non è previsto quorum per la validità della consultazione.
   

Chi siamo

Direttore: Maurizio Pertegato
Capo redattore: Tiziana Melloni
Redazione di Trieste: Serenella Dorigo
Redazione di Udine: Fabiana Dallavalle

Pubblicità

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Privacy e cookies

Privacy policy e cookies

Questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Per comprendere altro sui cookie e scoprire come cancellarli clicca qui.

Accetto i cookie da questo sito.