• Home
  • Attualità
  • Cronaca
  • Spettacoli
  • Cultura
  • Benessere
  • Magazine
  • Video
  • EN_blog

Mer07282021

Last updateLun, 27 Feb 2017 8pm

Dal 27 giugno l'Estate in città a Pordenone. Videointervista all'assessore Cattaruzza

Al via da venerdì 27 giugno l'Estate in città a Pordenone. Videointervista

Pordenone - 204 appuntamenti, 53 associazioni coinvolte, spettacoli in piazza, nelle strutture pubbliche e nei quartieri. Musica, cinema, teatro, letteratura, arte, poesia, sport, incontri e laboratori di creatività. Questi gli ingredienti dell’estate pordenonese.

Dal 27 giugno al 31 agosto, come oramai da tradizione, il calendario dell'Estate in città propone una vasta gamma di eventi tra i più amati dal pubblico, che premia la manifestazione con una costante e numerosa partecipazione.

"Questa edizione - ha commentato il sindaco Claudio Pedrotti - sintetizza il positivo rapporto che si è creato tra il pubblico e il privato che unendo risorse, competenze e professionalità ha consentito di preparare un corposo calendario di attività".

"Una programmazione curata con competenza dal personale dell’assessorato alla cultura - prosegue l’assessore Claudio Cattaruzza - che si rivolge a tutte le fasce della popolazione. Pur con un budget complessivo limitato, di circa 130 mila euro, grazie al contributo di associazioni e istituzioni, questa rassegna estiva è un valore aggiunto per la città".

Di seguito la nostra videointervista all'assessore Claudio Cattaruzza, che illustra i diversi appuntamenti:


  
Intervista di Maurizio Pertegato. Riprese video di Renato Bianchini. Tutti i diritti riservati

Al museo Revoltella "Trieste+Social" giornata di studio sulla promozione del territorio sui social network. Il video

Al museo Revoltella

Trieste - Il passaparola, la forma più antica e più praticata di comunicazione, oggi è alla portata di ogni telefono cellulare. Nel mondo, solo lo scorso anno, sono stati venduti 1,0042 miliardi di smartphone e 195,4 milioni di tablet.

Se si vuol conservare ed aumentare la propria presenza sul mercato, è assolutamente indispensabile essere presenti su tutti quei canali che, per mezzo di telefonini, tablet e computer, mettono in contatto le persone da un continente all'altro attraverso la rete Internet.

Ma come è possibile per un hotel, un ristorante, un negozio o un museo entrare nel passaparola globale e promuovere i propri prodotti e servizi in tutto il mondo?

È proprio questo il quesito a cui intende rispondere "Trieste+Social", la giornata gratuita e rivolta a tutti gli operatori turistici e culturali di Trieste, in programma al museo Revoltella mercoledì 14 maggio a partire dalle 9. L'evento è stato presentato il 9 maggio alle 11.30 presso la Sala Giunta del Comune di Trieste, che è partner istituzionale del workshop.

Nella mattinata, e soprattutto nei laboratori pomeridiani, sarà possibile capire come entrare nel mondo della comunicazione globale attraverso strumenti come Facebook, Twitter, Instagram, Pinterest e molti altri programmi di condivisione, quelli che oggi vengono definiti “Social Network” (tradotto alla lettera, significa “reti sociali”).

L'appuntamento è organizzato da un gruppo di professionisti, ricercatori e studenti, che si sono ritrovati in modo molto informale ed hanno formato una “squadra” di comunicatori, il “Social Media Team” di Trieste, nell'ambito del progetto TriesteSocial, coordinato da Rosy Russo e Giovanna Tinunin. Ecco le loro videointerviste:



I relatori che sono stati invitati sono tra i massimi esperti del settore in Italia – uno su tutti, Roberta Milano, docente di Web Marketing per il Turismo presso l'Università di Genova - e soprattutto hanno centinaia di migliaia di contatti sulle reti di condivisione su Internet.

Nella mattinata uno spazio speciale sarà dedicato alle realtà di eccellenza del territorio che usano i Social Network per raccontarsi, come ITS (International talent support, nel settore della moda) e Grotta Gigante.

Il workshop è sponsorizzato da: Confcommercio Trieste, Gruppo Generali, Samer & Co. shipping, Parovel cantine e vigneti, Omnis servizi alberghieri. Sponsor tecnici sono: Hotel Victoria, Hotel Continentale, Promotrieste, Residenza 7Seven, Residenza le 6A, Belcinque B&B, ristorante al Bagatto, Top Rent, Tergeste, Bikeways, Il Mosaico - Bottega del Commercio equo; media partner sono: Fluido, Ilfriuliveneziagiulia e Il Piccolo.

A San Vito le Giornate di Avellanae, esperienze per il corpo, la mente e l’anima

San Vito al Tagliamento (Pn) - Si svolgeranno il 24 e 25 maggio all’antico Ospedale dei Battuti di San Vito al Tagliamento le “Giornate di Avellanae” sul tema della salute come equilibrio tra corpo e mente. 
 
Il progetto prevede conferenze, laboratori per adulti e bambini, esibizioni all’aperto, musica e dibattiti insieme ai migliori operatori del settore. 
 
Avellanae rappresenta un momento di conoscenza e di approfondimento, d’incontro e di confronto, ma soprattutto di esperienza e verifica con l’obiettivo di accrescere la nostra saggezza. 
 
In questa prima edizione saranno proposte quelle che sono le opportunità e le proposte del territorio con l’obiettivo di rafforzare un tessuto di utenti-operatori che abbia la stessa finalità: una vita sana e di gioia per noi e i nostri figli.  
 
Tra gli appuntamenti, lo yoga della risata, il viaggio fra le sonorità della natura, il Thai Chi, i laboratori creativi di ogni genere, incontri dedicati alle campane tibetane e la lettura dei mandala. Il programma completo è disponibile su: www.avellanae.it
 
Abbiamo intervistato l’ideatrice di Avellanae e presidente dell'omonima associazione, dottoressa Anna Del Pup.
 
 
Ingresso: 

Adulti: 5 euro

Ragazzi fino ai 14 anni gratuito 
 
L’Associazione Avellana si propone, come è nel significato più antico e mitologico della pianta e del frutto del nocciolo, di accrescere la conoscenza e la saggezza riconciliandoci con la natura. Come la verga del rabdomante, per l’appunto fatta di legno di nocciolo, così è intento dell’associazione Avellana riportare alla luce metodi e tecniche di millenaria storia per il mantenimento dello stato di salute.
 
Il ramo di nocciolo con attorcigliati due serpenti è il simbolo della medicina, antica saggezza unita alla scienza al servizio dell’uomo e di tutto ciò che lo circonda nel rispetto reciproco.
 
L’esigenza di comprendere l’uomo nella sua interezza, di corpo, intelletto e spirito in armonia e disarmonia, muove l’uomo a divenire guaritore di sé stesso attingendo alla grande fonte che è la natura in cui è immerso e che gli offre oltre che il nutrimento e i rimedi per curarsi, anche calore, luce, colori, suoni, odori, movimento ed emozioni.  

Chi siamo

Direttore: Maurizio Pertegato
Capo redattore: Tiziana Melloni
Redazione di Trieste: Serenella Dorigo
Redazione di Udine: Fabiana Dallavalle

Pubblicità

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Privacy e cookies

Privacy policy e cookies

Questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Per comprendere altro sui cookie e scoprire come cancellarli clicca qui.

Accetto i cookie da questo sito.