• Home
  • Attualità
  • Cronaca
  • Spettacoli
  • Cultura
  • Benessere
  • Magazine
  • Video
  • EN_blog

Mer04242024

Last updateLun, 27 Feb 2017 8pm

A Lignano Sabbiadoro un concerto-tributo a Lucio Battisti con la partecipazione di Mogol

A Lignano Sabbiadoro un concerto-tributo a Lucio Battisti con la partecipazione di Mogol

Lignano Sabbiadoro (Ud) - Giulio Rapetti, in arte Mogol, autore, scrittore e produttore discografico autentica leggenda della canzone italiana, è sul palco di Piazza Marcello D’Olivo a Lignano Pineta, venerdì 12 agosto (ore 21.00, ingresso libero), per un imperdibile evento di “teatro-canzone” messo in scena dai Bagliori di Luce, il popolarissimo complesso musicale tributo al grande Lucio Battisti, che dal 2010 riempie i teatri e le piazze del Nordest.

Le parole - spesso “in libertà” - di Mogol rappresentano il testo del sottofondo musicale che ha accompagnato un’epoca forse irripetibile della storia e della cultura italiane, di cui le canzoni sono state una componente irrinunciabile.

Mogol non ha mai smesso di scrivere canzoni: in oltre cinquant'anni di attività ne ha scritte (e pubblicate) oltre millecinquecento, molte delle quali sono entrate a far parte in modo trasversale della colonna sonora della vita molte generazioni. Ai testi di Mogol devono larga parte del loro successo alcuni fra i più importanti intrerpreti della canzone italiana, da Mina, a Gianni Morandi, Riccardo Cocciante, i Dik Dik, l’Equipe 84 fino a Eros Ramazzotti, solo per citarne alcuni.

Resta però unico il legame artistico e di vita con Lucio Battisti: “All’inizio era solo autore. Lo convinsi io a cantare i brani che scriveva. La Rai e la Ricordi non lo volevano. Non lo voleva nessuno. Dissi alla Ricordi: “Se non lo prendete do le dimissioni”. Nemmeno la radio lo passava: secondo loro non aveva voce, erano ancora abituati con le romanze. Alla fine il nostro sodalizio è durato dal 1965 al 1980”.

Il concerto dei Bagliori di Luce a Lignano Pineta alternerà canzoni di Battisti-Mogol fedelmente rispettose delle versioni originali con altre riarrangiate, intervallate da ampi flash d’immagini, racconti e allestimenti musicali riferiti a Battisti e al contesto di quegli anni, che Mogol proporrà dialogando con la moderatrice Ornella Serafini e con Tony Sette, il cantante del gruppo.

Sul palco ci saranno anche Marzia Lucchetta (voce solista), Franco Vendrame (basso), Cristian Colusso (batteria), Marco Masat (chitarra) e Luigi Alberto Buggio, tastierista e regista dello spettacolo. Dopo questo straordinario evento estivo - realizzato anche grazie alle offerte del Presepe 2016 - l’Associazione Dome Aghe e Savalon d’Aur dà appuntamento a tutti dall’8 dicembre 2016 al 29 gennaio 2017 sul lungomare di Sabbiadoro con il Presepe di Sabbia e tutti gli eventi del Natale d’A…mare.

La serata, dal titolo “Tracce di Lucio - Canzoni ed emozioni da Lucio Battisti ad oggi” è organizzata dall’Associazione Dome Aghe e Savalon d’Aur in collaborazione con Lignano in Fiore Onlus, Pro Loco Lignano Sabbiadoro e con il patrocinio del Comune di Lignano e Li.sa.Gest-Lignano Sabbiadoro Gestioni.

In caso di pioggia l’evento si terrà al Pala Pineta di Lignano.

Conservatorio Tartini: nuovo il presidente nuove le indicazioni per il prossimo triennio

Conservatorio Tartini: nuovo il presidente nuove le indicazioni per il prossimo triennio

Trieste – All’indomani della nomina del nuovo Presidente, Lorenzo Capaldo, il Conservatorio Tartini ha illustrato le linee direttrici del Triennio Accademico 2016 – 2019 nell’ambito di un incontro stampa che si e’ svolto nella mattinata di martedi’ 2 agosto, alla presenza del Presidente in carica, del presidente uscente Mario Diego, affiancati dal Direttore Roberto Turrin.

Continuità, impegno per l’eccellenza, innovazione tecnologica e internazionalizzazione sono le parole chiave evidenziate nel corso degli interventi: «Se la nomina dell’Avvocato Capaldo rappresenta un tratto di continuità, ed esprime l’apprezzamento da parte del MIUR per la strategia di gestione del Conservatorio, un’analoga indicazione per la continuità aveva favorito la mia elezione alla Direzione del Conservatorio lo scorso ottobre», ha sottolineato il Direttore del Tartini Roberto Turrin, ricordando che il Conservatorio di Trieste conta oggi oltre 630 studenti iscritti al Conservatorio, 90  docenti in organico e 30 professori a tempo determinato o a contratto, 120 studenti stranieri iscritti (migliore percentuale per gli istituti musicali del Nordest),con 84 corsi di studio e 36 insegnamenti strumentali.

«Formulando gli auguri di buon lavoro, il Presidente uscente Mario Diego ha espresso soddisfazione per l’eccellente condizione raggiunta dal Tartini attraverso il lavoro nei due ultimi decenni, grazie alla guida del Direttore in carica sino allo scorso autunno, Massimo Parovel. Un impegno per l’eccellenza che dovrà costantemente rinnovarsi in vista dell’atteso riordino della Governance delle Istituzioni di Alta Formazione Musicale, attesa nel breve - medio periodo».

Nel segno dell’innovazione tecnologica e dell’internazionalizzazione i lusinghieri primati che da molti anni vanta il Conservatorio di Trieste: proprio oggi il Tartini entra ufficialmente in eduroam® (education roaming), la connessione wireless che permette di usare le stesse credenziali della propria istituzione per accedere alle altre reti wireless nel mondo.

Lo ha annunciato il Presidente Lorenzo Capaldo ricordando che «da oggi Studenti, professori e ricercatori in visita in un’istituzione che aderisce ad eduroam® potranno accedere alla rete semplicemente aprendo il loro portatile o smartphone e autenticandosi con le credenziali utilizzate abitualmente all’interno della loro istituzione, senza la necessità di ulteriori formalità presso l’istituto ospitante. Eduroam® offre un accesso sicuro alla rete wireless per gli utenti della comunità dell’Università e della Ricerca in mobilità in Europa e oltre.Eduroam® coinvolge 35 Paesi in Europa, gli Stati Uniti, il Canada e 10 Paesi in Asia e nella regione del Pacifico, tra cui Australia, Cina, Giappone e Taiwan. La Federazione Italiana eduroam® è coordinata da GARR, il Conservatorio Tartini di Trieste è tra i primi Conservatori nel mondo a essersi dotato di eduroam®: Tra i pochissimi in Europa che possono vantare la stessa connessione vi sono il Royal Conservatory of Music di Londra e l'Accademia Reale di Musica di Copenhagen».

Sul piano dell’internazionalizzazione, il Presidente del Tartini ha annunciato che «per il 4° anno consecutivo e’ primo in Italia per i finanziamenti assegnati dall’Agenzia Indire – Erasmus per I progetti di mobilità di studenti e docenti». Il contributo ricevuto dal Tartini ammonta a circa 70mila euro per l’Anno Accademico 2016 – 2017. Sempre sul piano delle relazioni internazionali proseguirà nel corso del 2017 il progetto Italia – Serbia, avviato nell’ultimo Anno Accademico con il Tartini capofila, mentre – ha anticipato Capaldo - «è già in calendario a Trieste, dal 26 al 28 ottobre, a Trieste, il prestigioso vertice delle Istituzioni Musicali dei Paesi INCE: il Conservatorio di Trieste sara’ infatti promotore e capofila del nascituro network per scambi informative e di coordinamento, con l’obiettivo di arrivare in un bienno anche a scambi artistico-produttivi da presentare nell’ambito di eventi, festival, manifestazioni comuni. Nel corso del 2017 si realizzeranno anche gli step della nuova Borsa di studio internazionale frutto di una sinergia fra pubblico e privato, finanziata dal Rotary di Muggia e promossa in collaborazione con l’Università di Toronto. In programma uno scambio formativo e l’esecuzione in anteprima delle composizioni inedite firmate dalle reciproche delegazioni di studenti».

Si punta al Triennio 2016 – 2019 per trovare soluzione all’annoso problema degli spazi all’interno di Palazzo Rittmeyer. Nel frattempo - ha spiegato Capaldo – si cercherà di perfezionare il trasferimento al piano terra dellabibliomediateca musicale intitolata al musicologo Vito Levi. Sono oltre 36mila i volumi musicali che risulteranno cosi’ accessibili a tutti i cittadini. Il trasloco potrà contestualmente liberare nuovi spazi nel corpus del Conservatorio a favore degli studenti. Nel corso del Triennio si conta di poter ultimare anche i lavori di insonorizzazione e climatizzazione dei locali di Palazzo Rittmeyer. Partner stabile del Conservatorio è la Regione Friuli Venezia Giulia, che ogni anno destina ai due Conservatori di Trieste e Udine l'8% circa del bilancio regionale per le istituzioni di Alta Formazione. Dal Presidente del Tartini anche l’auspicio di una fattiva collaborazione con il Comune di Trieste, nell'interesse comune e della citta'».

 

Cividale di note con l'associazione Gaggia

Cividale di note con l'associazione Gaggia Anche quest'anno Cividale diventa un unico, grande laboratorio musicale grazie ai Corsi internazionali di perfezionamento musicale e agli Incontri di musica da camera, che richiamano studenti da tutto il mondo, per approfondire conoscenze e pratica musicale sotto la guida di maestri di fama internazionale, e un pubblico numeroso e appassionato. Organizzata dal Comune di Cividale - Assessorato alla Cultura, con la direzione artistica dell'Associazione Musicale “Sergio Gaggia” e la collaborazione di numerose realtà locali, la XXIX edizione dell’iniziativa occuperà la prima metà di agosto, e, per quanto riguarda i corsi, prenderà ufficialmente il via il 28 luglio, con a tutt'oggi circa 140 iscritti provenienti da tutta Europa, Asia e dagli Stati Uniti. Tra gli insegnanti vi sono concertisti di rango assoluto, abituali frequentatori dei più rinomati festival estivi internazionali (come Kronberg, Gstaad, Buvois e Kuhmo): gli stessi artisti che la sera diventano i protagonisti degli Incontri di musica da camera, con concerti diffusi che permettono di scoprire anche le bellezze architettoniche della città ducale. Gli Incontri inizieranno il 31 luglio (ore 18.00) con un concerto-prologo affidato alla fisarmonica classica di Michele Toppo, alla chiesa di San Giovanni. Due sono i concerti dedicati invece alla chitarra classica, rispettivamente il 2 e il 4 agosto, nelle bellissime e poco note Chiese di San Biagio e di San Pietro Martire, per esplorare il repertorio del duo, con 3 ensemble provenienti da Polonia e Germania. Il 3 agosto alle 21 a Villa de Claricini a Bottenicco di Moimacco, il NED ensemble proporrà un programma interamente dedicato a celeberrime colonne sonore, dal titolo La musica nel cinema mentre il 5 agosto, alle 21 nella chiesa di Santa Maria dei Battuti, protagonista assoluta sarà la grande violinista inglese Priya Mitchell. Il 6, nella grande Chiesa di San Francesco, si svolgerà l'ormai tradizionale concerto concepito dal docente di mandolino, Sergio Zigiotti, in un laboratorio costituito dagli studenti e dalla storica orchestra udinese Tita Marzuttini. Domenica 7 agosto, alle 21 sempre in San Francesco, un imperdibile appuntamento si snoda attorno alla lettura del Cantico dei Cantici – attori Maurizio Fanin e Roberta Colacino - , con capolavori del barocco italiano ed inglese assemblati in un unico affresco musicale da Romina Basso e dall'ensemble Vox Dilecti Mei mentre l’8, nella Chiesa di Santa Maria dei Battuti, il duo inglese, Emma Purlow al violino e Eleanor Kornas al pianoforte, si cimenterà in un impegnativo programma dall'ironico titolo Brexit? Maybe not (in music). Negli appuntamenti a seguire, si potranno gustare i grandi pezzi della musica da camera con altri virtuosi docenti/artisti internazionali, quali la pianista Nino Gvetadze, i violoncellisti Jozef Luptak e Julian Arp, il violista Yuval Gotlibovich e la clarinettista Caroline Hartig. In programma, capolavori di Brahms, Beethoven, Vivaldi e Piazzolla. Ingresso: 6 euro (ridotto 5 euro). Per info: 0432 710350 oppure www.perfezionamentomusicale.it

Chi siamo

Direttore: Maurizio Pertegato
Capo redattore: Tiziana Melloni
Redazione di Trieste: Serenella Dorigo
Redazione di Udine: Fabiana Dallavalle

Pubblicità

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Privacy e cookies

Privacy policy e cookies

Questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Per comprendere altro sui cookie e scoprire come cancellarli clicca qui.

Accetto i cookie da questo sito.