• Home
  • Attualità
  • Cronaca
  • Spettacoli
  • Cultura
  • Benessere
  • Magazine
  • Video
  • EN_blog

Sab05252024

Last updateLun, 27 Feb 2017 8pm

L’Udinese sbanca a Palermo con Fofana. Delneri: importante è che la squadra non sia disunita

L’Udinese sbanca a Palermo con Fofana. Delneri: importante è che la squadra non sia disunita

Udine - L’Udinese a Palermo vince 3-1 in un match che ha visto i bianconeri in crescita esponenziale dopo lo sconcerto dell’uno a zero iniziale.

Quello di Nestorovski, che va a segno al 10’, è stato l’unico vero tiro in porta. L’Udinese ha avuto per quasi tutto l’incontro il pallino del gioco in mano, ed al 36’ del primo tempo ha concretizzato l’impegno con un gol di Thereau.

Decisivo l’errore di Goldaniga, che ha lasciato solo l’attaccante bianconero. Il Palermo ha provato a reagire con Embalo, ma nella ripresa l’attaccante ivoriano Seko Mohamed Fofana al 74’ ribalta l’incontro con un destro preciso all’incrocio dei pali.

Lo stesso Fofana blinda la partita 5 minuti più tardi con una ripartenza fulminea che spegne le speranze del Palermo.

Nel finale il Palermo sprofonda, con l’espulsione di Sallai all’83’ per doppia ammonizione. Nel finale rischia di subire il quarto gol quando Thereau scheggia il palo con un destro al giro dal vertice dell’area. Finisce 1-3 al Barbera.

Per Delneri questa è stata “Una vittoria della panchina”. L’allenatore ha detto che “la cosa più l’importante è che la squadra non sia disunita”.

Contro il Pescara allo stadio Friuli l’Udinese vince ma non convince. Tutte le foto

Contro il Pescara allo stadio Friuli l’Udinese vince ma non convince. Tutte le foto

Udine - L’Udinese vince, ma non convince. Arriva un 3 a 1 in casa con Delneri in panchina ma non è una vittoria limpida e sopratutto l'Udinese vince grazie a due rigori (giusti).  

Ci tiene a far bene la formazione friulana e i primi 20 minuti sono tutti suoi, squadra alta e concentrata e fortunata, al 9’ infatti il Pescara commette un fallo in aerea, sacrosanto ma evitabile, e Thereau firma il primo gol della sua doppietta.

Si continua sull'entusiasmo ma senza sussulti particolari e alla mezz’ora la traversa dei friulani trema e non sarà solo in questa occasione: infatti il Pescara è una squadra molto ordinata e ben piazzata soprattutto a centrocampo, dove riesce spesso a prevalere sugli avversari che perdono  tempo a pensare o a cercare il dribbling di troppo.

La sensazione è che l'Udinese ha cambiato l'allenatore ma non i suoi difetti e se dietro oggi hanno fatto meglio, al centro qualcosa non funzionava, tanto che il Pescara ha le sue belle occasioni per pareggiare ma non le sfrutta e così al 71’ arriva il 2° gol personale di Thereau che mette in sicurezza il risultato.  

Ma il Pescara è li pronto a colpire e lo fa dopo 4 minuti con un gran tiro di Aquilani, che trova l'angolino alto dove non ci arriva il n° 1 friulano e lo stadio ritorna ad incubi non lontani.  

Adesso le squadre cominciano ad allungarsi per la stanchezza e si va da una parte all'altra con palle lunghe in contropiede. Arrivano 4 minuti di recupero e sono sempre col patema. Al 93’ Zapata entra in area e con una finta obbliga il suo avversario a tirarlo giù: rigore netto.

Dal dischetto lo stesso Zapata mette fine alle sofferenze dell’Udinese, che almeno è riuscita a portare a casa i tre punti. Nei corridoi si dice che il Pescara ha giocato e perso e l'Udinese non ha fatto meglio ma ha vinto. Anche questo è calcio.

Di seguito la galleria fotografica del match a cura di Stefano Savini:

  • udinese-pescara-10
  • udinese-pescara-11
  • udinese-pescara-12
  • udinese-pescara-13
  • udinese-pescara-14
  • udinese-pescara-16
  • udinese-pescara-17
  • udinese-pescara-18
  • udinese-pescara-19
  • udinese-pescara-2
  • udinese-pescara-20
  • udinese-pescara-21
  • udinese-pescara-22
  • udinese-pescara-23
  • udinese-pescara-24
  • udinese-pescara-25
  • udinese-pescara-26
  • udinese-pescara-27
  • udinese-pescara-28
  • udinese-pescara-29
  • udinese-pescara-3
  • udinese-pescara-30
  • udinese-pescara-31
  • udinese-pescara-32
  • udinese-pescara-33
  • udinese-pescara-34
  • udinese-pescara-35
  • udinese-pescara-4
  • udinese-pescara-5
  • udinese-pescara-6
  • udinese-pescara-7
  • udinese-pescara-8
  • udinese-pescara-9
  • udinese-pescara

La tennistavolista paralimpica Giada Rossi premiata dall’Università di Trieste

La tennistavolista paralimpica Giada Rossi premiata dall’Università di Trieste

Trieste - Giada Rossi, l'atleta paralimpica medaglia di bronzo nel tennis tavolo alle recenti Paralimpiadi di Rio 2016, è stata premiata dall’Università di Trieste, ateneo presso il quale è immatricolata.

L'obiettivo dell'atleta azzurra sarebbe dovuta essere la partecipazione ai Giochi di Tokyo nel 2020, ma gli ottimi risultati ottenuti, frutto di grande impegno, l'hanno qualificata per il Brasile.

A Rio de Janeiro la tennistavolista ha conquistato una medaglia di bronzo nel singolo femminile categoria 1-2.

A garantirle la medaglia anche un particolare colpo inventato dalla stessa Giada e dal suo allenatore Alessandro Arcigli, che l'atleta è la prima donna al mondo a fare.

Giada, 22 anni, nata a Poincicco di Zoppola (Pn), è studentessa di Scienze dell'Educazione nella sede di Portogruaro dell'Università di Trieste.

 

 

 

Chi siamo

Direttore: Maurizio Pertegato
Capo redattore: Tiziana Melloni
Redazione di Trieste: Serenella Dorigo
Redazione di Udine: Fabiana Dallavalle

Pubblicità

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Privacy e cookies

Privacy policy e cookies

Questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Per comprendere altro sui cookie e scoprire come cancellarli clicca qui.

Accetto i cookie da questo sito.