• Home
  • Attualità
  • Cronaca
  • Spettacoli
  • Cultura
  • Benessere
  • Magazine
  • Video
  • EN_blog

Mer04242024

Last updateLun, 27 Feb 2017 8pm

Il Comune apre un ufficio per il risparmio energetico

Trieste apre un ufficio per il risparmio energetico

Al Comune di Trieste a partire da giovedì 19 aprile, e per la prima volta, sarà operativo l’“Ufficio Risparmio Energetico ed Energie Alternative”.


Lo ha annunciato in Municipio l’assessore all’Ambiente Umberto Laureni assieme al dirigente del Servizio Ambiente-Energia Gianfranco Caputi, presentando anche il responsabile della nuova struttura, l’ing.Fabio Morea.

“L’Ufficio Risparmio Energetico ed Energie Alternative – ha spiegato l’assessore Laureni – che rientra nelle linee di programma della politica ambientale e a favore delle energie rinnovabili approvate dall’Amministrazione comunale, fornirà informazioni e indicazioni esaustive ai cittadini e alle imprese su tutte le possibilità e le convenienze delle diverse fonti alternative di energie rinnovabili e sull’utilizzo razionale dell’energia (impianti solari e fotovoltaici ecc), tecnologie, normative, incentivi, procedure, contributi finanziari e di risparmio legate anche ad altri enti referenti, nonché sulle modalità per reperire l’elenco degli installatori autorizzati. Inoltre darà pratica attuazione all’impegno dell’Amministrazione di reperire Fondi Comunitari utili alla realizzazione degli obiettivi energetici perseguiti dal Comune”

“In più – ha aggiunto Laureni - attuerà una particolare attività mirata al coinvolgimento delle aziende del settore produttivo attraverso veri e propri momenti di confronto; e ciò sia allo scopo di attivare opportunità per spingere le stesse ad effettuare audit energetici sulle proprie strutture e impianti, sia per definire programmi e attività per il miglioramento e la promozione delle conoscenze, favorendo l’interscambio e la condivisione delle informazioni e delle innovazioni tecnologiche sulle tematiche energetiche ed ambientali”.

L'ufficio si trova al 5° piano del Palazzo Anagrafe di Passo Costanzi, Stanza n. 508/bis (nello stesso corridoio degli uffici Ambiente ed Edilizia Privata), con orario di ricevimento del pubblico il lunedì e mercoledì, dalle 14.30 alle 15.30.Martedì e giovedì, dalle 12.00 alle 13.00.








Leggi tutto: Il Comune apre un ufficio per il risparmio energetico

Gestire i rifiuti portuali a Trieste

Gestire i rifiuti portuali a Trieste

"Come migliorare l'efficienza ambientale della gestione dei rifiuti della filiera portuale: nuovi servizi e soluzioni percorribili" questo il titolo della tavola rotonda che si è svolta lunedì 19 marzo scorso in Camera di Commercio a Trieste.

La Camera di Commercio è sede della sezione regionale del Friuli Venezia Giulia dell'Albo nazionale gestori ambientali e ha organizzato un percorso di formazione e informazione sulla gestione dei rifiuti con particolare riferimento alla gestione sostenibile dei rifiuti della filiera portuale.

«Un lavoro intenso che ha visto i due enti, camerale e portuale, attivi sul campo al fianco delle imprese – ha spiegato Franco Rigutti, presidente della sezione regionale Friuli Venezia Giulia dell'albo nazionale gestori ambientali – con workshop, giornate di formazione e un tavolo tecnico operativo da novembre per gli addetti del settore e finalizzato a far emergere problematiche, interventi attuabili e possibili soluzioni operative».

A tutti i partecipanti all'incontro è stato fornito l'accesso gratuito fino al 31 dicembre 2012 ad una banca dati telematica online contenente normative ed informazioni relative alla gestione dei rifiuti.








Leggi tutto: Gestire i rifiuti portuali a Trieste

Siccità, fase di preallarme in regione

fiume Tagliamento

Il vicepresidente della Regione Friuli Venezia Giulia, Luca Ciriani, ha tenuto a precisare che «ci troviamo in una fase di preallerta, nella quale il sistema di sorveglianza regionale si attiva per controllare il livello dei bacini fluviali. I tecnici tengono sotto controllo fiumi e specchi d'acqua dove il livello è più basso della media».

Si lavora sul monitoraggio per gestire al meglio il sistema delle irrigazioni dei campi, con l'obiettivo di gestire in maniera corretta le necessità dell'agricoltura e quelle ambientali relative agli ecosistemi fluviali e lacustri.

La rete di controllo si è attivata, e riguarda sia gli aspetti meteo che il monitoraggio del sistema fluviale della Regione.

Ciriani ha spiegato che «assessorato all'Ambiente, Autorità di Bacino e Arpa lavorano assieme per tenere sotto controllo la situazione, in particolare l'ecosistema fluviale: numerosi fiumi evidenziano una portata d'acqua molto bassa, e di conseguenza l'habitat evidenzia delle difficoltà».

La prima preoccupazione dei tecnici è quella di evitare che gli habitat fluviali si deteriorino, in attesa delle piogge.








Leggi tutto: Siccità, fase di preallarme in regione

Chi siamo

Direttore: Maurizio Pertegato
Capo redattore: Tiziana Melloni
Redazione di Trieste: Serenella Dorigo
Redazione di Udine: Fabiana Dallavalle

Pubblicità

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Privacy e cookies

Privacy policy e cookies

Questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Per comprendere altro sui cookie e scoprire come cancellarli clicca qui.

Accetto i cookie da questo sito.