• Home
  • Attualità
  • Cronaca
  • Spettacoli
  • Cultura
  • Benessere
  • Magazine
  • Video
  • EN_blog

Gio05232024

Last updateLun, 27 Feb 2017 8pm

Ars Nova International Music Competition-Premio Paolo Spincich

Ars Nova International Music Competition-Premio Paolo Spincich

Pordenone - Due giovani pianisti pordenonesi si sono distinti nella 11° edizione dell’Ars Nova International Music Competition di Trieste, concorso di musica che dall’8 all’11 dicembre 2016 ha attratto giovani talenti da tutt’Italia e da Slovenia, Austria, Romania, Croazia, Serbia e Francia che si sono messi alla prova nelle sezioni di pianoforte, violoncello e musica da camera.

Matteo Perlin e Filippo Alberto Rosso, allievi della professoressa Lucia Grizzo, hanno entrambi conquistato un primo premio nelle rispettive categorie. I due talenti frequentano la Scuola di Musica Città di Pordenone e l’Accademia Pianistica “F. Chopin” annessa alla scuola stessa, che organizza laboratori di studio e approfondimento con i docenti interni, eventi di rilievo e Masterclass con artisti di fama internazionale.  Da due anni si stanno perfezionando con il Maestro polacco Marian Mika.

Matteo Perlin, di Roveredo, nato nel 2003, ha presentato brani di Schumann e Malawski ottenendo il punteggio di 95/100.m

Filippo Alberto Rosso, di Pordenone, nato nel 2007, ha presentato brani di Bach, Cimarosa, Haydn, Tschaikowsky e Ferrer, ottenendo il punteggio di 96/100.

La partecipazione ai Concorsi è un’occasione di confronto e scambio tra i giovani musicisti del panorama italiano e internazionale. La preparazione avviene attraverso il lavoro scrupoloso di docente e allievo e approfondisce l’analisi dei brani sia dal punto di vista tecnico sia interpretativo. Inoltre, rappresenta un interessante “banco di prova” nella gestione delle emozioni in pubblico.

La Scuola di Musica Città di Pordenone ha in programma lo spettacolo di Natale “Classico-Natale-Rock”, organizzato in collaborazione con il Comune di Pordenone, che si terrà venerdì 16 dicembre al Convento di S. Francesco dalle 18 in poi.

Il Barbiere di Siviglia di Piccolo Festival vola a Gerusalemme e riempie i teatri

Il Barbiere di Siviglia di Piccolo Festival vola a Gerusalemme e riempie i teatri

La lirica di Piccolo Festival FVG ha fatto il pieno di applausi a Gerusalemme con il Barbiere di Siviglia che quest’estate è stata l’opera di punta dell’edizione della nona edizione del festival ed è andata in scena al Teatro Giovanni da Udine e al Castello di San Giusto di Trieste.

Tre le rappresentazioni sold out in Israele per un totale di 3mila spettatori: la prima del Barbiere è stata rappresentata il 6 dicembre sul palco del Mishkan Performing Art Center di Ashdod, mentre le altre due sono andate in secna alla Sherover Hall del Jerusalem Theatre, il teatro più importante della città. Guidati dal direttore artistico di Piccolo Festival Gabriele Ribis, tutto il team creativo del Barbiere era volato a Gerusalemme dove il 20 novembre sono iniziate le prove: il regista Davide Garattini, lo scenografo Paolo Vitale, la costumista Giada Masi e l’assistente alla regia Anna Aiello.

La stampa di settore ha applaudito la produzione originale del Barbiere come un’opera di grande qualità realizzata con un budget ridotto. “Grazie alla continuativa collaborazione con la Jerusalem Opera il Barbiere di Siviglia costituisce la prima vera coproduzione con il Piccolo Festival FVG” – racconta Gabriele Ribis che ha interprtetao Figaro dopo il successo di Menocchio di Mittelfest 2016. “È un’occasione straordinaria sia dal punto di vista artistico, sia per la promozione culturale e turistica della nostra Regione, che avremmo voluto presente anche istituzionalmente in un luogo così significativo. Da sempre infatti il Festival è ambasciatore del Friuli Venezia Giulia e le collaborazioni internazionali, sia artistiche sia con i tour operators sono il tratto distintivo della nostra attività.”

La regia contemporanea, dinamica e giocosa di Garattini ha conquistato Gerusalemme insieme al cast che oltre a Ribis vede in scena un cast e internazionale e un Barbiere, contemporaneo ambientato ai giorni nostri. Inedita e riuscitissima anche la scenografia di Vitale che ambienta la celebre opera di Rossini tra le casse di plastica di un mercato ortofrutticolo. Dopo l’esperienza in Israele, il team del Piccolo Festival tornerà in Italia per lavorare alla 10^ edizione che si preannuncia un grande evento: potrà infatti contare su varie collaborazioni internazionali, in primis quella con la Fondazione Punto Arte di Amsterdam (Olanda) con cui si sta lavorando per far conoscere con l’Opera, anche in quel paese, quanto può offrire la nostra Regione in termini turistici e culturali.

Live di Niccolò Fabi con “Una somma di piccole cose” a Udine

Live di Niccolò Fabi con “Una somma di piccole cose” a Udine

Udine – Domani sera, mercoledì 7 dicembre alle 21, l’atteso concerto di Niccolò Fabi al Teatro Nuovo Giovanni da Udine che dopo lo strepitoso successo del concerto in alta quota, tenuto a inizio agosto al Rifugio Gilberti per il No Borders Music Festival, lo vede protagonista  nuovamente in Friuli Venezia Giulia.

Fra gli ultimi successi della carriera di Fabi c’è la Targa Tenco 2016 per l’album dell'anno con “Una Somma di Piccole Cose”, ultimo fortunato disco pubblicato lo scorso aprile, con il quale ha battuto la concorrenza di nomi come Afterhours, Vinicio Capossela e Yo Yo Mundi, tra gli altri. Un grande riconoscimento per il cantautore romano, pronto a partire in questo autunno con una nuova serie di grandi concerti live.

Sui palchi dei teatri italiani porterà proprio “Una Somma di Piccole Cose”, nono album della carriera dell’artista, lavoro che arriva a due anni di distanza dal fortunatissimo progetto “Il Padrone di Casa”, che lo ha visto affiancato ai colleghi e amici Daniele Silvestri e Max Gazzè.

Anticipato dal singolo “Ha perso la Città”, il disco è stato realizzato da Niccolò Fabi in totale autonomia, il cantautore ha infatti creato e registrato tutto il disco in una casa di campagna, sulla scia dei suoi ascolti musicali quotidiani, in particolare del cantautorato folk statunitense. L’album, che si compone di 9 canzoni, è il risultato di un’analisi molto lucida, a tratti spietata, di alcune dinamiche emotive, personali e collettive.

Cantautore, produttore e polistrumentista Niccolò Fabi ha alle spalle nove progetti discografici, numerose e importanti collaborazioni artistiche. Negli anni ha inoltre continuato a lavorare sul rapporto tra parole e musica sia in termini performativi con appuntamenti all’interno di rassegne culturali che in chiave formativa, è attualmente docente all’interno della scuola Officina delle arti Pierpaolo Pasolini. Impegnato nel sociale, il cantautore continua attivamente la collaborazione con l’ONG Medici con l’Africa – Cuamm e recentemente ha scritto insieme al geologo Mario Tozzi lo spettacolo “Musica Sostenibile”, indirizzato alla comprensione e alla divulgazione di tematiche ambientali, spesso dimenticate.

Anche nei prossimi concerti Niccolò coinvolgerà sul palco il cantautore Alberto Bianco e la sua band, composta dai musicisti polistrumentisti Damir Nefat, Filippo Cornaglia e Matteo Giai, perché, come afferma lui stesso, “La musica che sostiene altra musica è insieme libertà e speranza”.

Fra i prossimi appuntamenti al Teatro Nuovo Giovanni da Udine i live di Rick Wakeman il 9 febbraio, Mario Biondi il 19 marzo, Vinicio Capossela il 24 marzo e gli spettacoli comici di Pucci il 19 febbraio, Giuseppe Giacobazzi il 12 aprile e Pintus il  5 e 7 maggio.

I biglietti per il concerto di domani sera e non solo, da organizzato da Zenit srl, in collaborazione con il Comune di Udine e la Regione Friuli Venezia Giulia, sono ancora in vendita e lo saranno anche alle biglietterie del teatro prima dello spettacolo. Info su www.azalea.it.

 

Chi siamo

Direttore: Maurizio Pertegato
Capo redattore: Tiziana Melloni
Redazione di Trieste: Serenella Dorigo
Redazione di Udine: Fabiana Dallavalle

Pubblicità

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Privacy e cookies

Privacy policy e cookies

Questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Per comprendere altro sui cookie e scoprire come cancellarli clicca qui.

Accetto i cookie da questo sito.