• Home
  • Attualità
  • Cronaca
  • Spettacoli
  • Cultura
  • Benessere
  • Magazine
  • Video
  • EN_blog

Mer02282024

Last updateLun, 27 Feb 2017 8pm

Star bene

A Cormons la rievocazione dell'editto del 1518 nei costumi dell'epoca. La galleria fotografica

A Cormons la rievocazione dell'editto del 1518 nei costumi dell'epoca. La galleria fotografica

Cormons (Go) - Nel 1518, Massimiliano I d'Asburgo, viste le enormi sofferenze subite da Cormons durante la guerra contro Venezia, decise di sospendere il pagamento delle tasse all'Austria per sei anni, affinchè la popolazione, stremata, potesse riprendersi dalle miserie della guerra. L'editto ancora oggi è conservato presso il comune di Cormons.

A tutt'oggi si ricorda questo evento con una festa che riporta Cormons indietro fino al 1518. Il 14 settembre si è svolta la 28ª Rievocazione, con centinaia di personaggi in costume, appartenenti ai più importanti e spettacolari gruppi storici italiani e internazionali, che hanno inscenato duelli, giochi, danze e mestieri dell'epoca.

Non è mancato il grande mercato degli antichi mestieri, popolato da decine di artigiani intenti a svolgere le loro attività tradizionali, che hanno continuato fino a notte al lume delle torce. Inoltre durante tutto il giorno nel centro cittadino si sono svolte degustazioni di cibi e vini locali nelle taverne rinascimentali, addobbate per l'occasione.

La galleria fotografica dell'evento è a cura di Stefano Savini:

  • bonifico-10
  • bonifico-12
  • bonifico-16
  • bonifico-17
  • bonifico-2
  • bonifico-20
  • bonifico-23
  • bonifico-27
  • bonifico-29
  • bonifico-32
  • bonifico-33
  • bonifico-34
  • bonifico-43
  • bonifico-44
  • bonifico-45
  • bonifico-46
  • bonifico-5
  • bonifico-52
  • bonifico-6
  • bonifico-60
  • bonifico-62
  • bonifico-68
  • bonifico-7
  • bonifico-70
  • bonifico-71
  • bonifico


(Credits: Stefano Savini. Licenza Creative Commons: uso non commerciale, citare la fonte)

Una corsa in tram: riaperta da alcuni giorni la storica linea da Trieste a Opicina. Le foto

Una corsa in tram: riaperta da alcuni giorni la storica linea da Trieste a Opicina. Le foto

Trieste - Il tram che da Trieste porta ad Opicina, sul Carso, è una delle memorie storiche della città. Nel 2002 aveva festeggiato il suo centenario. La linea venne infatti inaugurata il 9 settembre del 1902. A quei tempi, vi era la necessità di collegare la città all'Altipiano, data l'espansione economica e demografica di Trieste e dintorni.

Fu, quello, un periodo prospero per la città, il porto ed i suoi traffici. Trieste era infatti divenuta, nel 1867, capoluogo della regione del cosiddetto "Litorale Adriatico" (Adriatisches Küstenland) dell'impero Austroungarico.

Per ottenere un collegamento diretto e veloce evitando il lungo giro della linea ferroviaria, venne realizzato un tratto a cremagliera nel punto di massima pendenza, poi sostituito (1928) con un meccanismo di tipo funicolare.

I circa 5 km di percorso sono stati ristrutturati a più riprese ed in vari periodi. Dopo una chiusura di circa due anni, da alcuni giorni il servizio è ripreso. Numerosi i triestini e non che hanno approfittato di uno squarcio di bel tempo per una gita sulla storica tratta.

Di seguito la galleria fotografica di Stefano Savini:

  • tram-10
  • tram-11
  • tram-14
  • tram-15
  • tram-16
  • tram-17
  • tram-18
  • tram-19
  • tram-2
  • tram-20
  • tram-21
  • tram-22
  • tram-23
  • tram-24
  • tram-3
  • tram-4
  • tram-5
  • tram-6
  • tram-7
  • tram-8
  • tram-9
  • tram

 

(Credits: Savinimages. Licenza Creative Commons: uso non commerciale, citare la fonte)

Quarto appuntamento delle Frecce Tricolori in Friuli Venezia Giulia con il Grado Air Show. Fotogallery

Quarto appuntamento delle Frecce Tricolori in Friuli Venezia Giulia con il Grado Air Show. Foto

Grado (Go) - Si è svolto domenica 17 agosto il Grado Air Show, 15° appuntamento italiano con le Frecce Tricolori, quarta esibizione in Friuli Venezia Giulia dopo quelle svoltesi in occasione dell'Adunata Nazionale Alpini a Pordenone (11 maggio), poi a Lignano il 31 maggio ed il Trieste air show il 1° giugno, per il Giro d'Italia.

Lo show è stato seguito dal numeroso pubblico che affollava i giardini e la spiaggia in una splendida giornata di sole.

Il 313° Gruppo Addestramento Acrobatico "Frecce Tricolori", con la formazione di nove velivoli ed un solista, è la più numerosa compagine acrobatica del mondo, universalmente riconosciuta tra le più prestigiose.

La Pattuglia acrobatica nazionale “PAN”, oltre ad assolvere il popolare compito di rappresentare l'Aeronautica Militare ed il Paese negli air show nazionali ed internazionali, è a tutti gli effetti un’unità operativa delle forze armate.

Di seguito la fotogallery di Stefano Savini:

  • PANgrado-10
  • PANgrado-11
  • PANgrado-12
  • PANgrado-13
  • PANgrado-14
  • PANgrado-15
  • PANgrado-16
  • PANgrado-17
  • PANgrado-18
  • PANgrado-19
  • PANgrado-2
  • PANgrado-20
  • PANgrado-21
  • PANgrado-22
  • PANgrado-23
  • PANgrado-24
  • PANgrado-25
  • PANgrado-26
  • PANgrado-27
  • PANgrado-28
  • PANgrado-29
  • PANgrado-3
  • PANgrado-30
  • PANgrado-31
  • PANgrado-32
  • PANgrado-33
  • PANgrado-4
  • PANgrado-5
  • PANgrado-6
  • PANgrado-7
  • PANgrado-8
  • PANgrado-9
  • PANgrado



(Credits: Stefano Savini. Licenza Creative Commons: uso non commerciale, citare la fonte)

Chi siamo

Direttore: Maurizio Pertegato
Capo redattore: Tiziana Melloni
Redazione di Trieste: Serenella Dorigo
Redazione di Udine: Fabiana Dallavalle

Pubblicità

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Privacy e cookies

Privacy policy e cookies

Questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Per comprendere altro sui cookie e scoprire come cancellarli clicca qui.

Accetto i cookie da questo sito.