• Home
  • Attualità
  • Cronaca
  • Spettacoli
  • Cultura
  • Benessere
  • Magazine
  • Video
  • EN_blog

Mer04242024

Last updateLun, 27 Feb 2017 8pm

Oleis e dintorni: al via la nona edizione

Oleis e dintorni:al via la nono edizione

Si avvicina l’atteso week-end ( dal 24 al 26 maggio) di "Olio e dintorni",  manifestazione alla sua nona edizione che nasce sotto il segno dell’olio d’oliva extravergine di produzione regionale. Trattasi di realtà ormai affermata che trova nel territorio di Manzano una delle sue migliori espressioni. Incontri certificati d’assaggio, un convegno sulle tecniche di coltivazione dell’ulivo anche nelle regioni europee limitrofe, corsi di potatura per tecnici e non, incontri sul rapporto tra l’olio e la nostra salute e tra l’ambiente e la qualità dell’olio. Tanti anche gli eventi culturali, le mostre, la musica, i corsi di cucina per bambini, i laboratori didattici: tutto questo nell’edizione 2013 di Olio e Dintorni. La manifestazione, nata dalla collaborazione tra la locale Associazione ARC Oleis & Dintorni e il Comune di Manzano, con il contributo di Turismo FVG, la Camera di Commercio di Udine e la BCC Manzano ed il patrocinio dell' Ersa, della Provincia di Udine e di numerosi altri enti, è in programma dal 24 al 26 maggio 2013, nella cornice di Villa Maseri. Incastonata fra vigne e oliveti con sullo sfondo l'antica Abbazia di Rosazzo; per l’occasione il parco della villa, vedrà una coreografia di fiori ed ulivi, curata dai vivai Borgo Flora di Premariacco e Omenetto di Percoto, l’edizione 2013, si aprirà venerdì 24 maggio con la prima seduta certificata d’assaggio dell’olio extravergine d’oliva (ore 16.00) che si svolgerà nella Sala degli Affreschi dell’Abbazia di Rosazzo, a cura dell’Associazione O.L.E.A. di Pesaro, Capo Panel Giovanni Degenhard. Alle ore 18, l’inaugurazione ufficiale in villa, alla quale sono attese le autorità regionali: si parte con la presentazione degli artisti partecipanti alla prima ex- tempore Simposio di scultura su legno di ulivo, La Pianta dell’Ulivo ed il suo prodotto: l’olio di oliva che vedrà coinvolti gli artisti Andrea Caisutti, Paolo Figar e Arianna Gasperini, e delprogetto Interreg italo sloveno, UE-LI-JE, curato dall’Ersa, che ha l’obiettivo di incrementare la qualità  della produzione olivicola nelle aree transfrontaliere. Seguirà la tradizionale inaugurazione della mostra di pittura Olivarelli 2013, l’esposizione delle opere realizzate nelle passate edizioni da riconosciuti artisti. Prevista per le 19.15 una ghiotta ma sana degustazione con gli ortaggi pastellati e fritti in forno con l’olio extravergine di oliva rigorosamente regionale, curata dal Maestro di cucina, lo chef Germano Pontoni, Presidente dell’Unione Cuochi FVG; il tutto accompagnato dal vino delle aziende agricole locali. Segue il primo OlioLab (19.45), il mini laboratorio con percorso didattico alla scoperta delle caratteristiche sensoriali dell’olio extravergine di oliva, realizzato dal Dipartimento di Scienze degli Alimenti dell’Università degli Studi di Udine, sarà condotto dal professor Lanfranco Conte. In chiusura dalle 21, una piacevole serata musicale.

Sabato 25 maggio alle ore 9.30, a Villa Maseri, si entrerà  in contato diretto con il mondo dell’ulivo con l’ appuntamento Coltivolio e Degustolio, curato dal tecnico dell’Ersa, Ennio Scarbolo: una lezione di potatura, coltivazione e di approccio alla degustazione dell’olio. Dalle 11 alle 13 e dalle 15 alle 17, si continua con Il tuo olivo …come piantarlo e farlo crescere, attività didattica con le talee radicate di olivo,  pensata per ragazzi delle scuole primarie di primo e secondo grado  e realizzata grazie ai vivai Trevisan di San Vito al Tagliamento. In contemporanea alle 11, il secondo appuntamento con OlioLab,  il mini laboratorio con percorso didattico alla scoperta delle caratteristiche sensoriali dell’olio extravergine di oliva realizzato dal Dipartimento di Scienze degli Alimenti dell’Università degli Studi di Udine con la collaborazione delle Scuole primarie di primo grado - sezione di Manzano. Alle 15, gli esperti assaggiatori ma anche tutto il pubblico si possono ritrovare  per il  Test sensoriale internazionale  con oli dai territori di Manzano, Trieste, Colli Orientali, Caneva, Dignano d’Istria, Albona (HR) e Brda (SLO), a cura del Dipartimento di Scienze degli Alimenti dell’Università di Udine. Dalle 17 alle 19.30 un appuntamento per gli appassionati di aereo modellismo  con le dimostrazioni di volo nell’area del parcheggio di Villa Maseri. Dopo il grande successo dello scorso anno, ritorna anche in questa edizione dalle 17.30 alle19.00, il piccolo corso di cucina Impariamo ad usare il nostro olio,  gratuito e  per i piccoli chef (ma anche per le mamme e i papà). Curato daMamy Chef, alias Sonia Cantarutti, svelerà a grandi e piccini i segreti dell’uso dell’olio extravergine di territorio in cucina alla scoperta di cibi semplici ma di qualità che si ritroveranno anche durante l'appuntamento delle 19.30 conA cena con il vignaiuolo. Organizzato in collaborazione con Cantine Aperte - Movimento Turismo del Vino FVG, partner della manifestazione, prevede la partecipazione dell'azienda vitivinicola Conte d'Attimis Maniago di Buttrio e il coinvolgimento dei ragazzi dell’ISIS Bonaldo Stringher di Udine, a sottolineare come la manifestazione guardi da sempre al mondo della scuola e del territorio. Presenti esperte sommelier con i migliori abbinamenti fra vino e cibo, mentre quelli con l’ olio extravergine  d’oliva friulano saranno illustrati  dal Capo Panel, Stefano Cerni  (costo 30 euro; per prenotazioni chiamare Manuela: 338 1473352 - Michela: 349 6622047).

Un’altra iniziativa all’aria aperta nella giornata di domenica 26 maggio, sarà la 3^ marcia non competitiva,  Atòr pai roncs di uelis e badie,  con iscrizione tra le 8.30 e le 9.30 in Villa Maseri e partenza verso l’Abbazia di Rosazzo. La marcia, aperta a tutti e che prevede un contributo di partecipazione di 2 euro e un riconoscimento ai primi cinque gruppi arrivati, farà scoprire la natura lungo un percorso che spazierà fra le colline intorno ad Oleis, toccando l'imponente bellezza dell'Abbazia di Rosazzo ( previsti due punti ristoro lungo il percorso). E chi ama la musica classica, alle 11.30, nella Chiesa di San Giovanni Battista e San Nicolò di Oleis, potrà assistere alconcerto del quartetto d’archi, Ensemble Vidolèe.

Zoccolo duro della manifestazione di Oleis restano i numerosi appuntamenti per gli addetti ai lavori con convegni dedicati alla coltivazione e produzione dell’olio, degustazioni guidate e corsi di potatura. Attesi anche i dati del comparto che saranno presentati nel convegno che segnerà la giornata di domenica 26 maggio dalle 9.30 a Villa Maseri: il livello diviene internazionale e allarga l’attenzione su alcuni aspetti delle produzioni di Slovenia e Croazia in rapporto a quella regionale; interverrà sul tema dell’olio extravergine di oliva in cucina e in rapporto alla nostra salute, anche il Presidente dell’Unione Cuochi FVG, Germano Pontoni. In chiusura del convegno (ore 13) si svolgerà la cerimonia di consegna del Premio dell’Abbate 2013 alla migliore azienda regionale. Il premio, giunto alla sua quarta edizione, è stato creato per promuovere la cultura dell'olio in Friuli Venezia Giulia e valorizzare le peculiarità dell'intera filiera elaiotecnica. Sono ben 15 i produttori regionali che hanno partecipato a questa edizione rispondendo alla scheda di adesione inviata nelle scorse settimane alle aziende che producono olio e lo commercializzano con regolare etichettatura.Nel 2013, hanno partecipato: Casagrande Bruno - Caneva (PN), Castelvecchio - Sagrado (GO), Comelli Paolino - Faedis (UD), Azienda Agricola Olivicola Fior Rosso di Zeriul Adriana - San Dorligo Della Valle (TS), Tenuta San Paolino, ITAS - "Paolino d'Aquileia" - Cividale del Friuli (UD), Lenardon Bruno- Muggia (TS), Olio Ducale di Rosero L. - Cividale del Friuli (UD), San Rocco Frantoio - Campeglio - Faedis (UD), Olistella di Flavia Stefani e Alido Gigante - Palazzolo dello Stella (UD), Zorzettig di Zorzettig Cav. Giuseppe- Cividale del Friuli (UD), Agriturismo Ronc dai Luchis- Faedis (UD), Adriano Del Do- Fagagna (UD), Venturini Remo- Osoppo (UD), Komjanc Alessio- S.Floriano del Collio (GO), Petaros Glauco- S.Dorligo della Valle ( TS).

“La produzione di olio nella nostra regione- sottolinea Mirko Bellini,  direttore generale dell’Ersa -
è un settore in crescita grazie anche agli ottimi risultati qualitativi che si raggiungono sui terreni particolarmente vocati della nostra regione. Ersa- continua Bellini- opera attivamente grazie al servizio di ricerca e sperimentazione nel settore della olivicoltura  e ad una continua attività di assistenza tecnica sia in campo che nelle fasi di trasformazione e con l’organizzazione  di corsi
di degustazione olio”

Si rinnova anche in questa edizione il concorso artistico, su invito, degliOlivarelli, libera espressione e realizzazione di opere d’arte in diretta nel parco di Villa Maseri, che prevede l’utilizzo nella pittura anche dell’olio  extravergine di oliva di territorio da parte di riconosciuti artisti. L’appuntamento è per le 15 per le iscrizioni e sino alle 19.30, orario di fine manifestazione alla quale seguirà una cena dedicata ai partecipanti. Sempre domenica, ma dalle 17 alle 18.30, imperdibile la lezione curata dalleLady Chef su come fare i biscotti con l’olio extravergine d’oliva: le allieve della scuola di pasticceria insegneranno a mamme  e bambini a fare i dolci che poi diventeranno una gustosa merenda da consumare tutti insieme. Alle 21 gran finale in musica.  Nelle giornate di sabato 25 e domenica 26 (dalle ore 10 alle 20), inoltre, l’associazione Culturalegno con la Tornitura al naturale con il legno d’ulivo, farà vedere dal vivo la lavorazione di trottole e giochi in legno per tutte le età.

Nella tre giorni dedicata all’olio, saranno presenti  negli stand, in degustazione anche  gli oli della regione Liguria oltre a quelli di Albona, Dignano d’Istria e Brda; acquistabili gli oli delle aziende regionali e grazie alla cucina sempre attiva, condotta dallo chef Daniele Cinel del ristorante la 19a Buca, ci sarà in degustazione, un prelibato menù composto da ricette della tradizione a base di prodotti del territorio regionale, naturalmente conditi con l'olio extravergine d'oliva autoctono.

(Programma: www.olioedintorni.it - prenotazione corsi  e cena con il vignaiolo,
Manuela: 338 1473352 - Michela: 349 6622047 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo." target="_blank" ymailto="mailto:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)

Aperta la stagione alla Casa delle farfalle a Bordano

Aperta la stagione alla Casa delle farfalle a Bordano

La Casa delle Farfalle di Bordano, che recentemente ha meritato il riconoscimento di giardino zoologico e che il prossimo 4 aprile festeggerà il suo decimo anno di attività, apre la stagione 2013 con tante importanti novità. Tra mostre, laboratori, percorsi didattici, workshop fotografici e visite guidate alla scoperta delle meraviglie della natura, quest’anno i visitatori potranno anche ammirare da vicino e conoscere meglio alcune nuove specie ospitate nella struttura di Bordano: due genette (nate in cattività), mammiferi carnivori originari dell’Africa, e una famiglia di Tamarino Imperatore, piccole scimmie diffuse nelle foreste della Colombia (gli esemplari provengono dal parco Natura Viva di Verona che li ha accolti dopo essere stati dimessi da un centro di ricerca biomedica. Sono inseriti in un progetto europeo di conservazione della specie ex-situ). La Casa delle Farfalle aprirà ufficialmente i battenti domenica 17 marzo ma già nella giornata di sabato 16 marzo, a partire dalle 11, ci sarà una cerimonia di inaugurazione con un testimonial d’eccezione: Vincenzo Venuto, biologo, divulgatore scientifico e conduttore del fortunato programma "Missione Natura", in onda su La7.  Francesco Barbieri, direttore scientifico della struttura e presidente della Cooperativa Pavees, spiega che per il 2013 si punta a superare i 50 mila visitatori. Aprirà la stagione “Pianeta Acqua” (7 aprile, 5 maggio e 2 giugno), un’iniziativa per comprendere il ruolo fondamentale dell’acqua nell’anno internazionale della cooperazione nel settore idrico.

Dal 20 al 28 aprile, invece, appuntamento con “Amazzonia Blu”. Per un’intera settimana la serra amazzonica sarà invasa da centinaia di farfalle Morpho blu che voleranno tra i visitatori, rendendo ancora più emozionante la visita. Il 4 aprile la Casa delle Farfalle festeggerà il suo decimo anno di apertura mentre il 12 maggio sarà proposta “Una domenica bestiale”, per conoscere meglio gli animali e le loro abitudini. In programma anche “La Notte delle Farfalle” (8 giugno, 6 luglio e 10 agosto), che permetterà ai visitatori di esplorare le serre tropicali al calar del sole, il “Butterfly safari” (23 giugno), alla ricerca delle farfalle che popolano i boschi di Bordano, “Malesia, Natura e Sapori d’Oriente” (29 giugno), una serata speciale dedicata alla Malesia, “ButterflyLand, bambini in festa” (14 luglio), evento per i più piccoli, e “A cena con le Farfalle” (24 agosto), per conoscere i profumi e i sapori della foresta tropicale.

Chiuderà la stagione “Alien, le specie invasive del Fvg” (1, 8, 15, 22 e 29 settembre), quattro domeniche per scoprire quali sono le specie che, nel nostro territorio, stanno pericolosamente prendendo il sopravvento su quelle autoctone. Sono previsti anche due workshop fotografici, curati da Francesco Barbieri, aperti a tutti coloro che sono interessati alla fotografia naturalistica (18 maggio e 7 settembre). Per tutta la stagione, infine, sarà possibile visitare la nuova mostra“In tutti i sensi – Viaggio nella percezione”, per comprendere il significato naturale dei nostri sensi e scoprire come “sentono” gli altri animali.

Giocare con i cavalli per imparare a crescere

Giocare con i cavalli per imparare a crescere

Giocare con i cavalli per crescere e imparare a relazionarsi con gli altri. L'Aspic Fvg in collaborazione con il Circolo sportivo Equitrek propone due percorsi formativi dedicati a bambini e adulti per potenziare l'autostima e le relazioni.  

Si comincia il 7 Aprile con una giornata dedicata ai bambini dai 6 agli 11 anni dal titolo “Giochiamo e Relazioniamo Assieme ai Cavalli”. L’incontro prevede un laboratorio sull’autostima, uno sulla socializzazione condotti da una psicologa dell’Aspic e giochi con i cavalli con gli esperti di Equitrek. Durante questa giornata i bambini scopriranno le proprie emozioni, la natura, il cavallo, per potenziare le risorse positive, la fiducia in se stessi, la creatività e le relazioni con i coetanei. 

Il ciclo di incontri dedicato agli adulti dal titolo “Horse&Life - il cavallo: una guida allo sviluppo della nostra consapevolezza per riprendere in mano le briglia della nostra vita”, inizierà con due dei cinque moduli previsti. Il primo “Stress e Kairos: il giusto tempo per la mia esistenza” si terrà il 28 Aprile; il secondo “Autostima: quando manca il Potere è degli altri” si terrà il 19 Maggio. Le giornata saranno dedicate ad un confronto teorico sugli argomenti e ad una parte pratica.

 

Jazz&Wine d'Italia: jazz e vino d'eccellenza per tre rassegne

Jazz&Wine d'Italia: jazz e vino d'eccellenza per tre rassegne

Il binomio Jazz&Wine in tre festival italiani storici, che a diverse latitudini svelano la meraviglia di terre di suggestiva bellezza, i cui vini sono apprezzati in tutto il mondo. Si rinnova per il 2013 il gemellaggio tra i festival jazz di Cormòns, nel Collio goriziano, Montalcino, patria del Brunello, e Zola Predosa, con il Pignoletto DOCG dei Colli Bolognesi. Friuli Venezia Giulia, quindi, Toscana ed Emilia unite all’insegna della musica di qualità e del buon vino.

Per siglare questo gemellaggio niente di meglio della vetrina offerta da Vinitaly, la principale manifestazione enologica d’Italia, che mercoledì 10 aprile alle ore 10.30, nello stand di Castello Banfi (Padiglione 8 – Stand D6), ospiterà la presentazione del progetto di gemellaggio delle tre rassegne, in programma a partire dalla prossima primavera e fino ad autunno inoltrato. A presentare il gemellaggio tra le tre realtà musicali saranno Simona Pinelli, direttore organizzativo di Zola Jazz&Wine, Rodolfo Maralli, Direttore Commerciale & Marketing Banfi, e Claudio Corrà, presidente del Circolo Culturale Controtempo.

Si partirà conZola Jazz&Wine, la cui quattordicesima edizione si svolgerà dal 30 maggio al 6 luglio 2013 sulle colline di Zola Predosa (Bologna), zona di produzione del rinomato Pignoletto DOCG. L'edizione 2013, dal titolo Bla Bla Jazz, si articolerà in cinque serate infrasettimanali, stile “jazz club”, ospitate all'interno delle cantine vitivinicole del territorio, e si concluderà il 5 e 6 luglio con un intero weekend nella prestigiosa area museale Ca' la Ghironda, in compagnia di musicisti del calibro di Danilo Rea, Stefania Martin, Fulvio Sigurtà. Il pubblico avrà inoltre la possibilità di soggiornare all'interno del confortevole resort del Museo, per godersi due giorni immersi nella natura, nell’arte, nella musica e nei sapori del territorio.

Seguirà la sedicesima edizione di Jazz&Wine in Montalcino, che avrà luogo nella città simbolo del Brunello, dal 16 al 21 luglio 2013. La manifestazione, frutto della collaborazione tra Banfi, una delle aziende vinicole italiane più conosciute al mondo, l’associazione culturale Jazz&Image di Roma ed il Comune di Montalcino, come consuetudine avrà una programmazione di assoluto livello, con artisti italiani ed internazionali di indiscutibile fama mondiale. Dopo il concerto di apertura, il 16 luglio, all’interno delle storiche mura di Castello Banfi, per le serate successive il festival si trasferirà nella splendida Fortezza trecentesca di Montalcino.

Chiuderà gli appuntamenti in musica Cormòns, con la sedicesima edizione del Jazz&Wine of Peace Festival, organizzato dal Circolo Culturale Controtempo il 25, 26 e 27 ottobre 2013: tre giornate di festa che offriranno un’esclusiva veduta sul panorama del Jazz internazionale e consentiranno di gustare le eccellenti tipicità del territorio. Cormòns, piccola cittadina nel cuore del Collio goriziano, rinomata per la sua ospitalità e i suoi vini, ospiterà la manifestazione nel teatro, ma anche nelle strade e in antiche cantine, nei locali, nelle enoteche. Crocevia di tre culture diverse, italiana, slovena e austriaca, il festival è da sempre punto d’incontro e d’amicizia per riunire nella comune passione per la musica jazz culture diverse.

La rete sviluppata tra i principali festival Jazz&Wine d’Italia punta a creare una serie di sinergie che si svilupperanno sia in ambito enologico, con la presenza dei migliori vini prodotti nei territori di riferimento dei festival in tutte e tre le manifestazioni, sia in ambito artistico, con eventi collaterali che ruoteranno all’interno delle rassegne, sia in ambito musicale, con la circuitazione di alcuni artisti che saranno invitati a suonare nelle tre diverse location.

 

 

"Pasqua in città" con trenta espositori, Udine si trasforma in giardino

Si è aperta giovedì 28 marzo,  la seconda edizione di “Pasqua in città, Udine in fiore”, la manifestazione organizzata dalla Flash srl, tutta dedicata ai fiori, le piante e le uova pasquali, in programma fino al giorno di Pasquetta tra piazza Libertà, via Cavour, piazzetta del Lionello, piazza San Giacomo e via Savorgnana.

Sono 30 gli espositori da tutta Italia, che per tutto il periodo festivo hanno proposto piante, fiori, artigianato, prodotti tipici, arredo e complementi per il giardino, specialità enogastronomiche da tutta italia, tessuti, abbigliamento e oggettistica.

Una grande mostra mercato che ha trasformato il centro città in grande giardino con  piante grasse, aromatiche, da frutto, primizie regionali, ortensie, gerani, viole, fiori recisi, piante stagionali, proveniente da tutte le regioni italiane e dal Friuli Venezia Giulia.

Grazie alla collaborazione con l'associazione Promoflor, gli espositori da tutta Italia, sono stati a disposizione del pubblico per consigli e informazioni su come prendersi cura delle proprie piante.  

L'idea arriva da Trieste – raccontano gli organizzatori della Flash – dove proponiamo un appuntamento dedicato a fiori e piante, da 9 anni. La scorsa edizione a Udine ha segnato il pienone. Questa seconda edizione, nonostante il tempo, non proprio clemente, è stata un successo pieno.

Il terrazzo e il giardino fanno parte ormai di tutte le case e "Udine in fiore" è stata senz'altro un'occasione per aggiornarsi sulle ultime tendenze, capire quali sono le piante più adatte alle proprie esigenze e imparare a coltivarle.

Gli stand  aperti ogni giorno dalle 9 alle 20 hanno ospitato, nelle giornate  di Pasqua e di Pasquetta anche golose sorprese per bambini e adulti, a base di uova di cioccolato e colomba.

 

 

Chi siamo

Direttore: Maurizio Pertegato
Capo redattore: Tiziana Melloni
Redazione di Trieste: Serenella Dorigo
Redazione di Udine: Fabiana Dallavalle

Pubblicità

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Privacy e cookies

Privacy policy e cookies

Questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Per comprendere altro sui cookie e scoprire come cancellarli clicca qui.

Accetto i cookie da questo sito.