• Home
  • Attualità
  • Cronaca
  • Spettacoli
  • Cultura
  • Benessere
  • Magazine
  • Video
  • EN_blog

Mer02282024

Last updateLun, 27 Feb 2017 8pm

Unioni civili, il sindaco di Trieste Dipiazza dà disponibilità alla celebrazione

Unioni civili, il sindaco di Trieste Dipiazza dà disponibilità alla celebrazione

Trieste - Il sindaco Roberto Dipiazza ha dato la propria disponibilità a celebrare unioni civili dopo le aspre polemiche suscitate nelle settimane scorse dalla sua decisione di riservare la "sala matrimoni" del Municipio esclusivamente ai matrimoni civili eterosessuali.

La prima celebrazione da parte di Dipiazza sarebbe in programma nei prossimi giorni. Alle unioni civili è stata riservata una sala apposita al piano terra di Palazzo Gopcevich, sede del Civico Museo teatrale Carlo Schmidl.

"Nei dieci anni in cui ho già amministrato Trieste, più i cinque a Muggia - ha dichiarato il sindaco Dipiazza - mi sono distinto sia per le cose realizzate, sia per la volontà di costruire sempre un clima di confronto, dialogo e condivisione, soprattutto in un territorio come il nostro che le vicende storiche hanno lacerato e diviso”.

“In questa direzione - ha aggiunto - ho dato la mia disponibilità a certificare le unioni civili. Così come ho una chiara posizione personale, relativamente alla concezione della famiglia che mi auguro in democrazia di poter esprimere sempre liberamente, così ritengo corretta la scelta del legislatore di normare le unione civili in modo specifico".

 

 

 

Chi siamo

Direttore: Maurizio Pertegato
Capo redattore: Tiziana Melloni
Redazione di Trieste: Serenella Dorigo
Redazione di Udine: Fabiana Dallavalle

Pubblicità

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Privacy e cookies

Privacy policy e cookies

Questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Per comprendere altro sui cookie e scoprire come cancellarli clicca qui.

Accetto i cookie da questo sito.