• Home
  • Attualità
  • Cronaca
  • Spettacoli
  • Cultura
  • Benessere
  • Magazine
  • Video
  • EN_blog

Dom05192024

Last updateLun, 27 Feb 2017 8pm

Le Giornate del Cinema Muto festeggiano la 35° edizione con una doppia pre-apertura

Le Giornate del Cinema Muto festeggiano la 35° edizione con una doppia pre-apertura

Fvg - Le Giornate del Cinema Muto, che festeggiano la 35a edizione, in programma al Teatro Verdi di Pordenone dall’1 all’8 ottobre, con replica dell’evento finale domenica 9, avranno per l’occasione una doppia pre-apertura, a Udine e a Sacile.

Giovedì 29 settembre al Visionario di Udine con inizio serata ore 20, in collaborazione con il CEC, e venerdì 30 al Teatro Zancanaro di Sacilealle ore 20.45, in collaborazione e con il sostegno del Comune di Sacile e la partecipazione del Rotary Club Sacile Centenario, la Zerorchestra diretta da Günter Buchwald accompagnerà, fondendo improvvisazione e immagini,la commedia brillante Show People (Maschere di celluloide, 1928) di King Vidor.

Attorno alla protagonista, una deliziosa Marion Davies nei panni di Peggy Pepper, carina e un po’ svampita aspirante attrice, ruota il luccicante mondo della Hollywood dell’epoca, di cui il film offre uno spaccato memorabile mostrandoci, fra gli altri, veri e propri miti quali Charlie Chaplin, John Gilbert, Mae Murray, William Hart e Douglas Fairbanks, nei panni di se stessi.  Vi compare anche King Vidor, dalla metà degli anni Venti uno dei più celebri e affermati registi a Hollywood. Autore di film quali La grande parata, La folla, Billy the Kid, Nostro pane quotidiano, Duello al sole, La fonte meravigliosa, Guerra e pace, ebbe cinque nomination all’Oscar, conquistando il premio tuttavia una sola volta, alla carriera, nel 1979, pochi anni prima di morire.

Lo spettacolo è stato realizzato da Cinemazero in occasione della mostra Hollywood Icons, fotografie dalla John Kobal Foundation, in corso a Villa Manin di Passariano.

La direzione dell’orchestra è stata affidata al compositore e polistrumentista Günter Buchwald, che aveva già collaborato con la Zerorchestra per il film tedesco Der Unüberwindliche(Il globo infuocato, 1928) di Max Obal, presentato lo scorso anno alle Giornate.Da molti anni nella squadra dei musicisti festival, è uno dei grandi artisti a livello internazionale per l’accompagnamento dei film muti. L’organico – che per l’occasione sarò composto da Romano Todesco al contrabbasso, Luca Colussi alla batteria, Luigi Vitale, al vibrafono e xilofono, Luca Grizzo alle percussioni, Gaspare Pasini sassofono, Francesco Bearzatti al sax e clarinetto e Didier Ortolan clarinetto e sax – e la derivazione jazzistica della Zerorchestra si adattano perfettamente a un film dalritmo serrato, ambientato nei ruggenti Anni Venti, caratterizzati dall’esplosione della musica jazz e in particolare del Dixieland.

 

Chi siamo

Direttore: Maurizio Pertegato
Capo redattore: Tiziana Melloni
Redazione di Trieste: Serenella Dorigo
Redazione di Udine: Fabiana Dallavalle

Pubblicità

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Privacy e cookies

Privacy policy e cookies

Questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Per comprendere altro sui cookie e scoprire come cancellarli clicca qui.

Accetto i cookie da questo sito.