• Home
  • Attualità
  • Cronaca
  • Spettacoli
  • Cultura
  • Benessere
  • Magazine
  • Video
  • EN_blog

Mer04242024

Last updateLun, 27 Feb 2017 8pm

Trieste, ubriaco al volante danneggia un cantiere in centro città. Denunciato

Trieste, ubriaco al volante danneggia un cantiere in centro città. Denunciato

Trieste - Un uomo in stato d’ubriachezza alla guida di un’autovettura ha provocato danni alla recinzione di un cantiere. Il fatto è accaduto nella zona centrale di Trieste nella serata di domenica 30 gennaio.

L’uomo, di Trieste, C.C., le sue iniziali, nato nel 1960, ha colpito con la propria auto una recinzione e una impalcatura di un cantiere edile in Corso Italia e si è allontanato, ma il mezzo ha lasciato una lunga scia di liquido.

Proprio questo elemento ha insospettito un equipaggio della Squadra Volante della Questura, impegnato nel controllo del territorio e transitato in zona, che ha raggiunto e fermato l’autovettura in via Alberti.

Una volta sceso dal veicolo, danneggiato vistosamente nella parte anteriore e con la ruota anteriore sinistra priva del copertone, il conducente è apparso in uno stato di alterazione alcolica ed è stato sottoposto al test.

È risultato positivo ed è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza. Gli è stata ritirata la patente di guida.

Un mezzo di soccorso Aci ha rimosso l’autovettura incidentata. Personale addetto, infine, ha pulito le strade interessate dalla fuoriuscita di liquido spargendo polvere assorbente.

 

 

 

 

Chi siamo

Direttore: Maurizio Pertegato
Capo redattore: Tiziana Melloni
Redazione di Trieste: Serenella Dorigo
Redazione di Udine: Fabiana Dallavalle

Pubblicità

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Privacy e cookies

Privacy policy e cookies

Questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Per comprendere altro sui cookie e scoprire come cancellarli clicca qui.

Accetto i cookie da questo sito.