• Home
  • Attualità
  • Cronaca
  • Spettacoli
  • Cultura
  • Benessere
  • Magazine
  • Video
  • EN_blog

Mer02082023

Last updateLun, 27 Feb 2017 8pm

Economia

Atap, bilancio positivo dopo aver vinto gara regionale per trasporto. Nuove assunzioni

Atap, bilancio positivo dopo aver vinto gara regionale per trasporto. Nuove assunzioni

Pordenone - Si è svolta la prima assemblea dei soci dell’azienda di trasporti Atap dopo l'aggiudicazione definitiva del nuovo contratto di servizio regionale del trasporto pubblico.

Il gruppo dirigente ha fatto il punto della situazione alla luce dell'importante risultato raggiunto e per rispondere alla richiesta dei soci pubblici di distribuire circa 5 milioni di euro di riserve, al fine di ottenere risorse preziose per i loro bilanci.

Sul primo punto, il presidente dell'Atap, Mauro Vagaggini ha rivendicato con orgoglio che grazie alla vittoria del bando europeo del Tpl regionale, l'azienda effettuerà nuove assunzioni: circa 30, di cui una ventina di autisti.

Questo anche perchè dal 1° settembre aumenteranno i chilometri del servizio: più 200 mila nell'urbano e più 300 mila nell'extra.

Vagaggini ha aggiunto che si unificheranno le strutture amministrative della società, portando tutti gli uffici in via Prasecco, con la realizzazione di una palazzina adiacente a quella esistente. Inoltre, sempre in autoparco, sarà ampliata l'area parcheggio degli autobus e delle auto dei dipendenti in una superficie attigua già di proprietà.

Per quanto attiene i depositi, dopo Sacile e Maniago, potrebbe essere la volta di San Vito al Tagliamento. Si stanno valutando in zona alcune opportunità.

Prima di aprire il dibattito e la votazione sulla distribuzione richiesta di 5 milioni di riserve, Vagaggini ha elencato i numeri recenti della società, ovvero il patrimonio netto che si attesta a circa 68 milioni (nel 2003 era di 40 milioni), la recente plusvalenza nel settore ambientale di circa 3 milioni, una stima complessiva di circa 94 milioni. Circa 60 i milioni distribuiti ai soci dal 2003 tra utili e riserve. Cui si devono aggiungere i 5 deliberati oggi all'unanimità.

I soci presenti all'assemblea, in rappresentanza di oltre il 94 per cento del capitale sociale, hanno votato all'unanimità la distribuzione della somma concordata, secondo un criterio di 29 euro ad azione.

Così, a titolo esemplificativo, i soci di riferimento Comune (31,8 per cento) e Provincia di Pordenone (27,8), incasseranno rispettivamente 1,6 e 1,4 milioni.

A seguire, i comuni di Cordenons (488 mila), Porcia (333 mila), Fontanafredda (127 mila), e gli altri con percentuali inferiori. Alcuni soci hanno chiesto di essere pagati in un'unica soluzione, mentre la stragrande maggioranza in due tranche: il 70 per cento nel 2017 e il restante 30 nel 2018.

"Se anche questa ulteriore distribuzione di riserve è stata possibile - ha commentato in chiusura Vagaggini - lo si deve all'ottima gestione dei consigli di amministrazione e del management aziendale".    

Chi siamo

Direttore: Maurizio Pertegato
Capo redattore: Tiziana Melloni
Redazione di Trieste: Serenella Dorigo
Redazione di Udine: Fabiana Dallavalle

Pubblicità

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Privacy e cookies

Privacy policy e cookies

Questo sito è impostato per consentire l'utilizzo di tutti i cookie al fine di garantire una migliore navigazione. Se si continua a navigare si acconsente automaticamente all'utilizzo. Per comprendere altro sui cookie e scoprire come cancellarli clicca qui.

Accetto i cookie da questo sito.